Home > Ischia > “SOLO UNA VECCHIA STORIA”: E’ IN VENDITA IL NUOVO ROMANZO DI ANDREA ESPOSITO

“SOLO UNA VECCHIA STORIA”: E’ IN VENDITA IL NUOVO ROMANZO DI ANDREA ESPOSITO

solo una vecchia storiaE’ il primo racconto nel quale s’incontrano i due antieroi, nati dalla fantasia del noirista isolano: il commissario Antonio Senese, all’epoca a capo della piccola stazione di polizia di Ischia, e Marco Ranieri, profiler di fama nazionale. E’ un prequel de IL PAESE NASCONDE (10.000 copie vendute) e di NERO PARADISO. Dopo questo primo incontro si consoliderà il loro rapporto personale e professionale, fino alla decisone di Senese di lasciare la sua anonima carriera da poliziotto di provincia e diventare l’ariete dell’UCS, l’unità speciale che indaga sui crimini seriali, fondata da Ranieri. Ad affiancarli nelle successive avventure i migliori nel campo dell’analisi comportamentale e scientifica: il criminologo Sir James Winterbourn e la patologa Penelope Arce.

 

La trama: Siamo ad Ischia, di lì a poco esploderà la stagione turistica e l’isola sarà invasa dai “villeggianti”. Viene trovato barbaramente ucciso il parrucchiere del paese, una persona benestante e apparentemente irreprensibile. Per la tipologia del delitto, senza precedenti per un posto così tranquillo, il capo della polizia locale chiama in aiuto l’esperto collega Ranieri. Ben presto il profiler, con l’aiuto della collega patologa Penelope Arce, scopre che dietro al delitto si nasconde un sordido giro di droga e pedopornografia. La gente tranquilla e perbene del paese in realtà sa molto di più di quanto vorrebbe far credere, ma si volta semplicemente dall’altra parte. Ranieri e Senese, intercettando una serie di messaggi telefonici, arrivano ad uno dei ragazzini molestati. Grazie all’aiuto del padre, iniziano ad emergere i nomi dei componenti di questa orrenda cricca: il più importante costruttore edile del paese, il tabaccaio del centro storico che in realtà ha un giro di mignotte ed altri insospettabili. Tra essi l’assistente sociale Piero, un “angelo” che aiuta i bambini con difficoltà psichiche ad avere una vita normale. In realtà sarà proprio indagando su di lui, che gli inquirenti riusciranno a portare davanti al p.m.le prove che li inchiodano. Gli insospettabili, insieme allo stesso parrucchiere assassinato, avevano ricattato e soggiogato alcuni giovanissimi figli di famiglie proletarie, molestandoli sessualmente per mesi. Quando viene ucciso anche il magnaccia, gli investigatori infilano la pista dell’angelo vendicatore: c’è qualcuno che fa fuori i cattivi per difendere i ragazzini del paese. Quando sembra finalmente che la nebbia si sta diradando, Ranieri non si ferma alle apparenze ed ascolta con attenzione i deliri di un vecchio pittore alcolizzato, tornato sull’isola dopo tanti anni all’estero. Attraverso i suoi racconti, l’investigatore scopre che hanno toccato solo la punta dell’iceberg. C’è qualcuno che tira i fili, una persona avvolta nel mistero, un uomo potente a capo di una antica famiglia del paese, temuto da tutti, una specie di pescecane locale. I motivi che spingono il killer a far fuori uno ad uno i componenti della sua banda sono legati ad una vecchia storia che affonda le sue radici in un passato profondo, dove il bene e il male si mischiano e nulla è più come sembra.

Potrebbe interessarti

Procida: Venerdì 3 agosto lo scrittore Maurizio De Giovanni presenta “Il Purgatorio dell’angelo”

PROCIDA – Venerdì 3 agosto ore 20 in piazza Marina Grande, nell’ambito degli eventi della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *