Home > Ambiente > Titta Lubrano: Abbiamo tutti l’onere e l’onore di vivere l’Isola con pieno senso di responsabilità

Titta Lubrano: Abbiamo tutti l’onere e l’onore di vivere l’Isola con pieno senso di responsabilità

PROCIDA – Considerato che, con agosto oramai alle porte, ci apprestiamo a vivere i giorni più caldi, non solo dal punto di vista meteo, della stagione estiva, con il picco massimo nel flusso di turisti attesi sull’isola di Procida, il Vice Sindaco, con delega all’ambiente, Titta Lubrano Lavadera, ha inviato una lettera aperta a cittadini, operatori commerciali e visitatori invitando tutti avere il massimo rispetto ed una stretta osservanza delle disposizioni che normano il deposito e la raccolta dei rifiuti solidi urbani.

“Gentili concittadini ed ospiti – scrive il Vice sindaco – nell’augurarVi un gradevole periodo di riposo estivo, invitiamo tutti a farsi difensori dell’ambiente e del decoro pubblico. Solo attraverso una condivisa opera di premura e vigilanza, possiamo salvaguardare i luoghi che ci ospitano.

Impegniamoci tutti a rispettare ed a far rispettare la spiaggia e il mare, il verde pubblico, le strade.

Si richiede la massima collaborazione nell’adeguarsi alla raccolta differenziata con il comodo sistema di ritiro porta a porta, rispettando le modalità di conferimento e il calendario vigente.

Tutti prestino la massima cura nel conferire dopo le ore 21,00 sull’uscio delle abitazioni o del proprio esercizio commerciale, debitamente riposti in idonei contenitori, evitando il contatto con la sede stradale, soprattutto nel caso di rifiuto organico (umido).

Gli operatori dell’accoglienza – e particolarmente i gestori di strutture residenziali, di porti turistici, locatori di case-vacanza e affittacamere – anche in considerazione del cospicuo incremento di presenze turistiche, sono chiamati a fornire approfondite informazioni ai propri ospiti ed adeguati strumenti per consentire loro di adeguarsi al sistema vigente.

L’assessorato all’ambiente insieme con Tekra srl sono disponibili a raccogliere qualsiasi segnalazione ed a fornire ogni utile indicazione.

Si preannunzia l’intensificarsi dell’attività di vigilanza e controllo finalizzate alla repressione di condotte contrarie alle ordinanze vigenti: i responsabili saranno puniti a norma di legge e – ove ne ricorreranno i presupposti – segnalati all’Autorità Giudiziaria.

Abbiamo – conclude Titta Lubrano Lavadera – tutti l’onere e l’onore di vivere l’Isola con pieno senso di responsabilità, affinché si preservi ospitale ed accogliente, per il residente come per il viaggiatore”.

Per quanto riguarda, poi, le difficoltà esposte dai dipendenti della Tekra, anche attraverso i sindacanti, circa i ritardi nel pagamento delle loro spettanze il Vice Sindaco Titta Lubrano esprime solidarietà ai lavoratori dipendenti Tekra è sottolinea che gli stessi “Stanno vivendo un momento di difficoltà a causa dei ritardi nei pagamenti delle mensilità di stipendio. In ogni sede – sia formale quanto informale, sindacale od aziendale – come amministratrice ho chiesto all’azienda di procedere con puntualità ad onorare i propri impegni verso i lavoratori: da lavoratrice rispetto il lavoro altrui come e più del mio! Abbiamo rilevato nel 2015 ritardi nei pagamenti mensili, di oltre 90 giorni che – a costo di sacrifici – abbiamo ridotto a 60 o poco più, mettendo in campo tutte le iniziative per corrispondere quanto dovuto nei termini di cui al contratto (60 giorni dalla fattura). Abbiamo altresì rilevato un contenzioso attinente crediti vantati dall’azienda ma contestati dal comune, in ordine ai quali pende tuttora giudizio innanzi al Tribunale di Napoli. E’ innegabile che il comune di Procida versa da anni in condizioni di sofferenza che non lo fanno essere il più puntuale dei pagatori, ma è altrettanto oggettivo lo sforzo di questa amministrazione per essere vicina ai lavoratori, comunque assunti, ai quali va il ringraziamento per l’attaccamento all’isola e per il servizio svolto talvolta in condizioni di vero disagio.

Rammento in questa sede che qualunque contrapposizione che coinvolga il comune e la Tekra non può avere ripercussioni sulla regolarità dei pagamenti degli stipendi, spesso unica fonte di sostentamento per le famiglie dei dipendenti: da un’azienda grande e solida come Tekra – conclude Titta Lubrano – ci aspettiamo (come abbiamo chiesto) tempestivo riscontro alle legittime richieste dei lavoratori. Quanto alle povere speculazioni fatte in questi giorni, resta da dire che si commentano da sole”.

Potrebbe interessarti

Procida: Conoscenza tecnico pratica dei prodotti di finitura, incontro organizzato da Casartigiani edili Napoli

PROCIDA – Venerdì 14 dicembre, dalle ore 16,30 alle ore 18,30, presso il ristorante “La …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *