Home > politica > Trascorsa la festa gabbato il Santo

Trascorsa la festa gabbato il Santo

trafficodi Michele Romano

Trascorsa la festa gabbato il santo. E’ stata sufficiente una innocente, a sprazzi giusta, a sprazzi improvvida, decisione in tema di mobilità, inerente ai provvedimenti sul traffico territoriale, che è subito emerso l’alto tasso di beceri egoismi, incuneato nelle membra della società procidana. Ciò ha fatto perdere consapevolezza che il vivere quotidiano avviene dentro quattro chilometri quadrati insufficienti ad ospitare un numero di veicoli di ogni ordine e grado, triplicato, anzi ben oltre tale quantità, tanto da mettere in forte discussione sia lo stato di salute della popolazione sia l’impatto ambientale su cui costruire uno sviluppo socio-economico nel campo turistico, visto come modello di esistenza alternativo al nevoso, stressante ed inquinante procedere della vita metropolitana.

Davanti a ciò dico di non perdersi d’animo, è tempo di navigare, a vele spiegate, nel mare profondo del cambiamento, prendere di petto la realtà, perché gli alibi non hanno più una casa, sono stati sfrattati da ogni luogo, sia in quello della politica che in quello della cosiddetta “società civile”. Ovviamente resta da chiedersi: che fare? Il Primo Cittadino, visto che stiamo entrando nel cuore dell’estate, per la prima decade della stagione autunnale una “Conferenza dei servizi” aperta a tutta la collettività in cui ciascuno si assume le proprie responsabilità di fare un passo indietro, prendendo coscienza che è l’unica strada per uscire vivi e vegeti dalla situazione in cui ci siamo cacciati. Altrimenti, crogiolandoci tra futili e polemiche “ciacole” di goldoniana memoria, saremo totalmente sommersi dalla melma fetida del passato che il voto del 31 maggio vuole essere un significativo indicatore per liberarcene in nome di un prossimo futuro da vivere degnamente.

Potrebbe interessarti

Scala (F.I.): Aumentato lo stipendio al presidente del Marina di Procida

PROCIDA – Questa volta il Commissario di Forza Italia per l’isola di Procida, nonché Consigliere …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *