Home > Trasporti > Trasporti marittimi: Proteste dei cittadini nei confronti della SNAV e Caremar

Trasporti marittimi: Proteste dei cittadini nei confronti della SNAV e Caremar

PROCIDA – Trasporti marittimi sempre al centro dell’attenzione della comunità e nonostante ci troviamo nel pieno della bella stagione, periodo che coincide con la punta massima del flusso turistico che si muove da e per l’isola di Graziella, non mancano segnalazione di disservizi da parte degli utenti. A mettere nero su bianco è la neo assessore Lucia Mameli, peraltro già titolare, dall’insediamento dell’amministrazione Ambrosino, della delega ai trasporti marittimi, che in una recente nota indirizzata al responsabile della Regione Campania scrive: “Gent.ma Dr.ssa Iasuozzo, come noto durante il periodo di massimo afflusso turistico da e per le isole del Golfo, i disservizi del trasporto marittimo acquistano maggior visibilità con conseguenti vibrate proteste della cittadinanza.

In proposito siamo a segnalare il comportamento scorretto della Soc. SNAV nei riguardi dell’Utenza residente alla quale, a partire dal corrente mese di luglio, è impedito di approvvigionarsi del biglietto nelle giornate precedenti la partenza desiderata in quanto la suddetta società ha deciso di rilasciare in prevendita presso le biglietterie sociali solo biglietti a tariffa ordinaria, invitando gli isolani che ne facessero richiesta a procedere all’acquisto on-line, unica procedura che consente l’acquisto in prevendita del biglietto a tariffa residente.

Al di là del “balzello” di €.1,20, per l’acquisto on-line, cui l’isolano è chiamato a sottostare, tale comportamento del Vettore SNAV rappresenta una vera e propria discriminazione nei confronti dell’Utenza residente, specie per coloro che non sono pratici del web.

Considerato che alcuni cittadini hanno anche minacciato il ricorso all’antitrust, ritenendosi discriminati, Vi preghiamo voler intervenire con urgenza presso la predetta società per ripristinare le precedenti procedure di bigliettazione.

Con l’occasione – continua Lucia Mameli – si vuole qui segnalare anche il disagio creato dalla Soc. CAREMAR all’Utenza dotata di abbonamento, in quanto la chiusura anticipata della biglietteria del Molo Beverello (ore 18:20 ca.) sta costringendo all’acquisto del biglietto di rientro a chi ha comprato l’abbonamento Caremar per poter utilizzare la corsa SNAV delle ore 19:00, non potendosi dotare del voucher. Sarebbe, pertanto, opportuno coordinare meglio le attività dei Vettori per non penalizzare sempre l’Utenza. Certo della Vs sensibilità ai temi esposti – conclude l’assessore Mameli –  si confida nella soluzione a breve delle problematiche segnalate e si porgono cordiali saluti”.

Potrebbe interessarti

L’astuzia democratica

Di Michele Romano Un momento di sollievo è penetrato dentro le pulsioni della nostra quotidianità …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *