Home > cultura > Al via le grancie con il primo Palio vinto dal borgo di Chiaiolella

Al via le grancie con il primo Palio vinto dal borgo di Chiaiolella

chiaiolella musicadi Michele Romano

Nella serata del concerto di Eugenio Bennato, prima dell’esibizione dell’artista, si è tenuta la premiazione del “Palio delle Grancie 2015”, aggiudicato al borgo di Chiaiolella, con la presenza dei delegati, segnalati attraverso la raccolta di firme richieste dal bando comunale. In quel momento si è appreso che tale istituzione ha intrapreso il suo percorso formale di decentramento, partecipazione, condivisione, condivisione sociale nel condurre la “polis micaelica” verso i sentieri di un tessuto democratico, foriero di un salto di qualità del vivere quotidiano del popolo procidano. Per rendere tale atto formale un elemento programmatico di contenuto prospettico e fattivo da parte di chi ha deciso di esporsi al giudizio della propria comunità, è di fondamentale importanza che costoro siano consapevoli di essersi assunti un ruolo decisivo per come sarà il prossimo futuro della nostra isola. Per questo bisogna essere sobri, oculati, acuti, semplici e, al tempo stesso, coraggiosi nell’individuare e demolire le criticità, soprattutto le diffuse metastasi dell’illegalità, del disprezzo delle regole, degli abusi, delle sopraffazioni, dell’assenza di diritti e doveri in modo così dirompente da obbligare coloro che dirigono il Paese a seguire l’unica strada, quella del bene comune.

In altri termini diventare i portabandiera di educazione civica, di onestà, di etica della responsabilità, della cui assenza il territorio ne avverte la mancanza da molto tempo.

Infine, mi permetto di consigliare, per non inquinare subito questo cambio di vento, una terapia intensiva e tempestiva per contenere patologie come l’autoreferenzialità, che tanti danni ha prodotto alla nostra terra. In ultimo, ma non per ultimo, l’obiettivo più grande delle grancie deve essere quello di creare una visione armonica nelle relazioni umane dentro la società locale.

Potrebbe interessarti

Menico Scala: Scuola e sanità nell’abbandono

PROCIDA – In una nota diffusa nella giornata di ieri, il consigliere comunale del gruppo …

Un commento

  1. solo

    chiacchiere inutili…

    per bonificare… la chiaiolella e le sue criticità ci vorrebbero i carri armati… si toccherebbero troppi interessi…

    e al grande filosofo che sa guardare benissimo in alto.. ,gli consiglierei di volgere lo sguardo un pò piu a terra…,ogni tanto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *