Home > meteo > Arriva “Ade”, il dio degli Inferi

Arriva “Ade”, il dio degli Inferi

adePer domenica prossima aspettiamoci una vera e propria tempesta di caldo che avrà il suo culmine probabilmente giorno 21. A provocarla sarà”ADE”, un maestoso anticiclone africano con radici subtropicali. Un’escalation di eventi meteorologici che porterà i termometri fino a 38°C e che durerà almeno fino al 20-21 giugno, con temperature percepite nelle metropoli italiane anche oltre i 40 gradi. Anche stavolta sono stati quelli de “ilmeteo.it” capitanati dal direttore Antonio Sanò a dare il nome a questo inizio d’estate dai risvolti danteschi. Dal fine settimana e da Domenica in particolare, ci sarà un mutamento, infatti l’Estate metterà letteralmente il turbo, arriverà dall’Africa dell’aria caldissima pompata dall’Anticiclone ADE.
Il caldo aumenterà giorno dopo giorno, prima si supereranno ovunque i 30-32°C, poi da metà settimana anche i 35°C su Bologna, Firenze, Napoli, Roma, e resto del sud, con qualche grado in meno lungo le coste. Tutta l’Europa verrà investita da una tempesta di caldo di ampie dimensioni, per milioni di km quadrati di estensione, e vedrà il suo picco proprio nei pomeriggi del 20 e 21 Giugno, solstizio d’Estate, quando i 35°C saranno la norma, ma non si escludono picchi di 38-39°C.
ADE e’ un maestoso promontorio di alta pressione che trae le sue radici dall’entroterra algerino sahariano e porta il nome del dio greco degli Inferi, fratello di Zeus, spesso rappresentato in compagnia del suo cane a 3 teste, Cerbero. Firenze e Bologna afosissime, toccheranno i 41°C di temperatura percepita a fronte di 36°C di temperatura registrata.
Ma, attenzione, dopo questa tempesta di caldo, giungeranno violentissimi temporali al nord con grandine e locali trombe d’aria.
Segui il meteo in tempo reale di Procida su www.procidameteo.it con gli strumenti in aggiornamento ogni 20 secondi!

Potrebbe interessarti

Disagi nei collegamenti marittimi da e per Procida

PROCIDA – Un’altra mattina di disagi nei trasporti marittimi da e per l’isola di Procida. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *