Home > Arriva da facebook: Riprendiamoci Procida…

Arriva da facebook: Riprendiamoci Procida…

Ho letto con interesse questo messaggio, autore Antonio Balbi e pubblicato sul gruppo facebook: “Procida, la perla del Golfo di Napoli”. Voglio condividerlo con voi e capire cosa ne pensate.

Vi invito inoltre ad iscrivervi al gruppo cliccando sul link http://www.facebook.com/group.php?gid=152229343834 e ad inviare i vostri commenti.

“Buongiorno a tutti e grazie per aver aderito al gruppo. Molti di voi mi conoscon personalmente è sanno il perchè di questo gruppo ma soprattutto cosa mi lega a Procida,quest’isola magica e particolare…Molti dicon Procida o la si ama o la si odia…io ho scelto la prima.
Cerco di utilizzare Facebook per creare un gruppo che non sia fine a se stesso ma che sia un punto di aggregazione,di confronto e di riscatto alla nostra cara isola.
Vivo Procida da che son nato,non mi reputo un turista ma un procidano di adozione stanco dello svilimento che sta subendo Procida.
E’ un’isola a misura di uomo dove ci è concesso ancora di vivere liberamente e senza i pensieri ed i problemi che attanagliano le città.
Ho la fortuna di conoscer molti procidani, e non, che amano l’isola recependo da gran parte di loro la volontà di dare una svolta all’immobilismo delle istituzioni locali che non incentivano il turismo quale risorsa non sfruttata ma soprattutto non fann nulla per il popolo stabilmente residente sull’Isola. Incapace di offrire alternaive ai giovani con punti di incontro che siano diversi dai bar.
Procida deve esser incentivata, turisticamente sfruttata tutto l’anno creando alternative occupazionali con un turismo curato e mirato che non “imbastardisca” la storia procidana.
Occore diversificare le attività commerciali (locali di musica dal vivo, jazz, spettacoli di cabaret,vinerie) incentivare le attività folkloristiche nelle strade,eventi che facciano si che le persone raggiungano Procida per la particolarità dell’evento (es. il Mistero o la Sagra del Vino) trovando un adeguato rapporto qualità/prezzo…disponibilità degli addetti.

Molte persone venute a Procida non si lamentano per la qualità delle strutture ricettive ma per la mancanza di divertimenti,svaghi sull’isola…un semplice aperitivo sulla spiaggia tutti i giorni, a rotazione tra i vari stabilimenti potrebbe esser la novità da fare quotidianamente e non una sola volta e basta!!
Inventare Procida come Isola ecologica per far confluire gli amanti delle bici,delle escursioni,della fotografia in un weekend full immersion bloccando la circolazione per 48 ore…le idee son tante perchè non applicarle?
Sosteniamo spese assurde (TARSU) ma non possiamo dire che Procida sia un’Isola che riluce di pulizia…le spiagge libere son ricettacolo si spazzatura perchè non c’è nessuno che le cura oltre all’inciviltà dei bagnanti ma soprattutto alla mancanza dei bidoni per depositare i rifuti.
Un’isola che,con ragioni discutibili,impone un divieto di circolazione ma che non garantisce un adeguato servizio pubblico a chi per un qualsiasi motivo voglia intrattenersi oltre le 03.00…Procida pista di corse di auto,moto,motorini ed anche i pulman con immensa gioia dei benzinai…
Scusate la visione critica…non voglio fare utopia ma credo che unendo le forze,focalizzando gli obiettivi possiamo riqualificare Procida e viverla meglio.

 

 

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *