Procida. Violato silenzio venatorio.Denunciato cacciatore

caccia foto greenme.itComunicato LIPU – Nel pieno della stagione di caccia e di migrazione autunnale degli uccelli anche quest’anno non manca l’impegno della LIPU a far rispettare la normativa sulla protezione della fauna selvatica, in un contesto fortemente antropizzato come l’isola di Procida.
Tra le limitazioni imposte dalla legge nazionale sulla protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio (L. 157/92) vi è il divieto assoluto di caccia nei giorni di martedì e venerdì su tutto il territorio Italiano.  Nella giornata di oggi, martedì,  le Guardie Venatorie della LIPU nel corso di un conseto servizio di vigilanza venatoria sull’isola di Procida, hanno sorpreso nei pressi di Via Fontana un uomo in evidente atteggiamento di caccia armato di fucile, il quale è stato identificanto e denuncianto all’Autorità Giudiziaria, mentre i Carabinieri del Comando Stazione di Procida hanno provveduto al sequestro dell’arma utilizzata per compiere l’illecito.
Secondo il prof. Costantino D’Antonio, Delegato della LIPU a Procida, “i periodici illeciti registrati ormai ogni anno sull’isola, sia in periodo di divieto generale, ovvero nei mesi primaverili, sia durante la stagione di caccia, ad opera di persone munite di regolare licenza di caccia non fanno altro che danneggiare l’immegine di quei pochi cacciatori onesti rimasti”.
Nella stessa giornata i volontari della LIPU di Ischia hanno udito e segnalato numerosi spari provenire da diverse località dell’isola di Ischia totalmente abbandonate nelle mani dei cacciatori di frodo, estranei al rispetto delle più elementari regole in materia di attività venatoria.

Comunicato LIPU

Potrebbe interessarti

blank

Dalla Germania arriva un messaggio chiaro: Il futuro si tutela ora!

“È davvero storico – dichiara Stefano Zuppello, presidente di Verdi Ambiente e Società – quello …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *