Home > procida > lavoro > Casartigiani Procida: occorre nuovo regolamento commercio itinerante

Casartigiani Procida: occorre nuovo regolamento commercio itinerante


PROCIDA –
Il comparto del commercio dell’isola di Graziella non vive un grande momento, tante le problematiche che si intrecciano, a partire dalla crisi economica nazionale, alla pressione fiscale, alla concorrenza delle vendite on line, il protrarsi di lavori che hanno penalizzato alcune zone del territorio.

Sulla base di queste indicazione il presidente della locale delegazione di Casartigiani, Maurizio Frantellizzi, in un nota inviata al Sindaco Dino Ambrosino, ha chiesto un incontro per avviare la nuova pianificazione del Commercio Itinerante.

“Con ordinanza n.186 del 7 dicembre del 2006 – scrive Frantellizzi – veniva emessa dal Sindaco di Procida un’ordinanza con cui si regolamentava l’esercizio del commercio su aree pubbliche in forma itinerante e si prevedevano 10 posteggi e 16 posti con l’indicazione delle strade e delle aree in cui il predetto commercio poteva svolgersi.

Considerata  la necessità di salvaguardare il valore storico, artistico, ambientale e soprattutto turistico di Procida e degli stessi Procidani spesso compromesso dall’elevato numero, rispetto alle dimensioni dell’Isola, degli attuali posti e posteggi in cui vengono  commercializzati prodotti agricoli e  generi alimentari in totale assenza del rispetto delle norme igienico- sanitarie;

Considerato che l’art. 28, comma 16 del D.lgs 114 /1998 e s.m.i  dispone che è possibile stabilire divieti e limitazioni all’esercizio del commercio su aree pubbliche in forma itinerante per motivi di viabilità, di sicurezza e di carattere igienico-sanitario o per  altri motivi di pubblico interesse.

Vista la Legge Regionale n°01 del 09 gennaio 2014 “Nuova disciplina in materia di distribuzione commerciale” che prevede la formalizzazione di un Regolamento Comunale chiede un incontro, come Associazione di categoria, al fine – conclude il  presidente della delegazione Casartigiani – di favorire lo sviluppo in termini di “valorizzazione delle peculiarità dell’Isola di Procida” che ha tutte le caratteristiche per eccellere non solo per un turismo balneare ma anche per un turismo enogastronomico e di eccellenze agricole degli “orti procidani” sicuramente sminuiti dalla presenza sul territorio di prodotti non locali e di dubbia provenienza”.

Potrebbe interessarti

Oggi giornata di lutto nazionale

PROCIDA –Sabato 18 agosto 2018 è stata proclamata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, una …

2 commenti

  1. Vorrei dire

    a Casartigiani che non è comprimendo ulteriormente il commercio itinerante che esiste in tutti i siti,turistici o non,come Ischia,che,anzi,è ” floridissimo,

    che si raggiunge un’ottimalizzazione de prodotto,anzi,

    è l’esatto contrario.

    Ritengo l’iniziativa del Presidente ANTIPOPOLARE ILLEGALE .

    La concorrenza è l’anima del commercio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *