Home > Ischia > Continua l’angoscia dei familiari di Emanuele Arcamone, il giovane ischitano scomparso l’8 maggio scorso

Continua l’angoscia dei familiari di Emanuele Arcamone, il giovane ischitano scomparso l’8 maggio scorso


di Gennaro Savio

E pensare che nelle settimane scorse sono state messe in giro voci false che davano Emanuele ritrovato. Un episodio sconcertante che ha aumentato l’angoscia dei familiari. Chiunque dovesse avvistare Emanuele è pregato di contattare le Forze dell’Ordine chiamando il 112 o il 113.
Lo squillo insistente del cellulare e al mio “pronto” dall’altro capo del telefono una voce rotta dall’emozione mi dice: “Gennaro, sono Franco, il papà di Emanuele. L’8 agosto sono trascorsi tre mesi dal giorno della sua scomparsa. Nelle settimane scorse le segnalazioni e gli avvistamenti che ci sono giunti da Milano non hanno avuto il riscontro sperato. Nostro figlio sembra essere scomparso nel nulla. La cosa che ci fa stare ancora più male è che nei mesi scorsi sono state messe in giro voci false sulla vicenda di nostro figlio. Dicevano che era stato ritrovato e che non voleva far ritorno a casa. Tutto questo purtroppo non è assolutamente vero e noi viviamo un incubo terribile. Siamo disperati e ci sentiamo soli. Vi prego, aiutateci a ritrovare Emanuele”. A sentire le parole di Franco, autista dell’EavBus e papà distrutto per la scomparsa del figlio, mi si è ghiacciato il sangue nelle vene. Perché la sua è stata un’umile e disperata invocazione d’aiuto che non può assolutamente restare inascoltata. Emanuele Arcamone, che sta attraversando un momento particolarmente difficile della sua vita, è un ragazzo moro di 23 anni, alto circa un metro e ottanta con occhi e capelli castani. La sua bellezza tipica mediterranea fa il paio con il carattere mite di un ragazzo educato e sempre disponibile con tutti e che sino al momento della scomparsa è risultato uno studente modello dell’Università di Napoli dove ha sempre frequentato con ottimo profitto la Facoltà di Ingegneria. Al momento potrebbe trovarsi in qualsiasi città d’Italia. Ecco perché è prezioso il contributo di tutti per riportare Emanuele a casa. Chiunque dovesse avvistarlo è pregato di contattare le Forze dell’Ordine chiamando il 112 o il 113.

Potrebbe interessarti

“Rivelazioni Notturne” di Florian Castiglione al Castello Aragonese

(c.s.) Ischitano classe 1986, Florian Castiglione si laurea a Napoli in Architettura nel 2012 e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *