Home > VAS, Assisi ed Associazioni avevano ragione: la Coppa America non si può svolgere sulla colmata inquinata di Bagnoli.

VAS, Assisi ed Associazioni avevano ragione: la Coppa America non si può svolgere sulla colmata inquinata di Bagnoli.

Comunicato Stampa
Il responso delle analisi effettuate dai tecnici d’ufficio della Procura di Napoli parla chiaro: la colmata di Bagnoli è fortemente inquinata, per cui è evidente che essa non può ospitare le preregate della Coppa America.
Con urgenza occorre che i Presidenti della Regione e della Provincia ed il Sindaco di Napoli di Napoli prendano atto di tale responso e rinuncino definitivamente all’assurdo progetto di realizzare in tale luogo le preregate di Coppa.
E’ stato un errore gravissimo, sotto ogni aspetto, politico, istituzionale, economico, avere pensato di realizzare le preregate in un’area fortemente e notoriamente inquinata, che deve essere bonificata ed avere tutt’altra funzione nella città e nell’area flegrea.
Gravissimo è stato il rischio di sperperare ingente danaro pubblico per opere da realizzare per le preregate e da demolire immediatamente dopo la loro effettuazione, con ulteriori evidenti conseguenze sull’ambiente per lo smaltimento del materiale.
Profondamente sbagliato è stato non ascoltare la “Voce della Città”, quella Voce non immischiata in affari , interessi, lottizzazioni e che, per amore della propria città porta analisi, riflessioni e proposte.
Del tutto inadeguata alla portata della questione è stata anche la funzione dei Consigli Comunale, Provinciale e Regionale e delle forze politiche in esse presenti nell’attivazione di una analisi e di una discussione vera sulle scelte che si proponevano e che venivano fatte, con una accettazione acritica di esse.
Ora è necessario da una parte che si cerchi di operare perché si possa realmente operare per il “Futuro della Vela a Napoli” – se possibile ancora partendo dalle preregate di Coppa- , con opere che arricchiscano e qualifichino siti idonei per tale funzione e dall’altra che, con la partecipazione attiva dei Cittadini, delle Associazioni, della Cultura si attivi il grande progetto ambientale, sociale, culturale, produttivo, di lavoro di qualificazione dell’area dismessa di Bagnoli a partire da quello che abbiamo chiamato, per gli infiniti valori di bellezza e di potenzialità che ha, il Giardino del Mediterraneo.

Nicola Lamonica, Coordinatore regionale VAS Campania
Ermete Ferraro, Coordinatore Circolo napoli
Antonio D’Acunto, Presidente Onorario VAs Campania

Potrebbe interessarti

M5S: “Rifiuti, riprogrammare risorse per l’acquisto di compostiere di comunità”

I consiglieri regionali Muscarà e Viglione: “Insensata la scelta di destinare alle ecoballe fondi del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *