Home > Picchiamo due Carabinieri e vengono arrestati: un procidano e due di Pomigliano d'Arco

Picchiamo due Carabinieri e vengono arrestati: un procidano e due di Pomigliano d'Arco

image Aggrediti due carabinieri in via Spiagge Romane al confine tra Cuma e Torregaveta: finiscono in gattabuia tre uomini della provincia di Napoli, tra cui un procidano. Erano ubriachi al volante Tra Cuma e Torregaveta

fonte Redazione Freebacoli

Stavano tornando a casa dopo aver trascorso l’intera serata presso una nota discoteca del litorale di Torregaveta, zona Gavitello, guidando in modo spericolato la propria autovettura, sbandando da una parte all’altra della carreggiata, quando, in località “Parco Quarantennale”, venivano fermati da un posto di blocco dei carabinieri della stazione di Bacoli.

Lì i tre giovani, di 25, 26 e 35 anni, hanno cercato in più modi di evitare i controlli degli uomini in divisa, dandosi alla fuga, venendo però repentinamente fermati e sottoposti ai controlli di rito.

Dopo esser risultati positivi all’alcool test, hanno cominciato a manifestare segni d’insofferenza cercando a tutti i costi di evitare il sequestro della macchina, una Fiat Punto, la quale, subito dopo i controlli dello stato di ebbrezza del conducente, è stata posta sotto sequestro.

A questo punto, alle ore 4:30, i tre individui, due di Pomigliano d’Arco ed uno di Procida, hanno dato in escandescenza colpendo a più riprese i due rappresentanti delle forze armate con calci e pugni.

Subito giungevano sul posto i rinforzi dalla poco distante caserma di Pozzuoli che provvedevano ad arrestare i tre conducendoli in caserma. Inoltre si rendeva necessario anche l’utilizzo del carroattrezzi per rimuovere dalla strada l’autovettura posta sotto sequestro

Per loro, già in mattinata, si è celebrato un processo per direttissima con le accuse di violenze e resistenza a pubblico ufficiale. Per il conducente dell’autovettura è scattata anche l’aggravante della guida in stato di ebbrezza.

Lievi ferite invece riportate dai due carabinieri. Per loro una prognosi di cinque giorni per ematomi e ferite determinate da pugni e calci. […]


freebacoli@live.it

Potrebbe interessarti

LIBERTA’ TRAVISATE

Di Porfilio Lubrano          Se la massima espressione della libertà sia quella di essere libero di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *