Da Procida NO alla guerra

PROCIDA – “Ci è sembrato un atto dovuto esprimere, a nome dell’intera cittadinanza dell’isola e in un anno così importante per Procida, il nostro ‘no’ incondizionato alla guerra e la vicinanza al popolo ucraino. La cultura non isola e ripudia la guerra”. Queste le parole di Dino Ambrosino, Sindaco della Capitale italiana della Cultura 2022, a completamento della marcia della pace tenutasi a Procida lo scorso 2 marzo a sostegno del popolo ucraino, con un lungo e colorato corteo di cittadini, associazioni, scuole, sigle sindacali che da Piazza della Repubblica ha raggiunto l’area antistante il porto commerciale di Marina Grande.

Potrebbe interessarti

La Chiesa e la mancanza di vocazioni

Di Giacomo Retaggio Qualche giorno fa mi giunse un messaggio di don Vincenzo Vicidomini, parroco …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.