Home > procida > politica > Decoriamoci la Pasqua

Decoriamoci la Pasqua

titta lubrano lavadera(c.s.) Nell’imminenza della Primavera prosegue l’impegno del Comune di Procida nel progetto “DecoriamoCi l’isola”. Un impegno che ha già offerto momenti di grande valenza educativa e formativa per  grandi e piccoli.

Per troppo tempo abbiamo abbandonato come cittadini l’isola dove siamo nati all’incuria, pensando che i luoghi pubblici non hanno bisogno del nostro impegno e che spetta ad altri pulirli.

Il progetto “DecoriamoCi l’isola” recupera una dimensione di appartenenza vitale a Procida, e  in quanto procidani vogliamo prendercene cura  per lasciarla  alle nuove generazioni arricchita dal nostro impegno e dal nostro amore.

Noi tutti abbiamo il dovere di  rigenerarla con la nostra sensibilità al bello e all’armonia. Ed è quanto l’Assessore delegato all’Ambiente, Titta Lubrano Lavadera e la Consigliere delegata al Decoro, Sara Esposito, stanno cercando di recuperare nella nostra cultura.  Per molti decenni  l’isola ha visto il cittadino lontano dagli spazi vitali dell’isola:  strade, piazze,  belvederi, casali… essi  sono i luoghi  per  i cittadini che possono ritrovarsi  insieme come membri della collettività,  nella condivisione di momenti di intensa partecipazione e riscoprendo le proprie radici e la propria storia.

Procida oggi è grata a quanti si preoccupano di darle quel decoro che le spetta e non può che essere fiera di tanti suoi figli che con attrezzi di giardinaggio, colori, fantasia e creatività,  domenica 13  marzo 2016 alle ore 16, si porteranno  sul Belvedere  sulla Chiaia, uno dei posti più belli dell’isola,  per lanciare un invito alla bellezza  nella suggestione e nell’incanto di uno scenario tra i più belli al mondo.

Per l’occasione la zona  verrà resa pedonale.

Tutti i cittadini che sentono di dare il loro personale contributo sono vivamente attesi

Potrebbe interessarti

Video del I° C.D. “A. Capraro” premiato a Napoli

PROCIDA – Lunedì 21 maggio presso la Sala Galatea della Stazione Marittima di Napoli si …

2 commenti

  1. In pratica l’azione dell’attuale amministrazione prende spunto dal circolo del bricolage!!!
    Esattamente come gli aitanti politici si facevano fotografare sulle spiagge con il rastrello in mano!!!!
    Cambiano le amministrazioni e fanno tutti la stessa cosa… ah ah ah ah

  2. michele carabellese

    AL POSTO DI FARVI PUBBLICITA’ INUTILE ,FATE I FATTI ,RIAPRITE AL PUBBLICO L’ISOLA ECOLOGICA ELIMINATE LA LISTA DI ATTESA CHE E’ INUTILE TANTO CHI HA CONOSCENZE O METTE MANI AL PORTAFOGLIO SCARICA QUANDO VUOLE LUI ,SENZA ASPETTARE ANNI CHE CHIAMINO
    FATI NO PAROLE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *