Home > procida > mobilità > Stretta parcheggi, via Libertà diventa off limits

Stretta parcheggi, via Libertà diventa off limits

via libertaPROCIDA – Con ordinanza n° 26 dell’8 marzo scorso il Sindaco Dino Ambrosino ha dato una stretta al parcheggio di auto e ciclomotori su via Libertà. Infatti, si legge, nell’ordinanza, “premesso che via libertà non ha la larghezza necessaria per poter permettere la sosta dei veicoli e, nel contempo, la normale circolazione a doppio senso di marcia, fatta eccezione per il tratto iniziale nei pressi di Piazza della Repubblica ove è già presente una piccola area di sosta per veicoli a due ruote; considerato altresì che, per la presenza su via Libertà della succursale della scuola materna, è opportuno consentire, dal personale di P.M., la sosta momentanea dei veicoli condotti dalle persone incaricate di accompagnare o prelevare i bambini negli orari di entrata e uscita della Scuola materna;  ORDINA è vietata la sosta permanente su tutta via Libertà fatta eccezione per il tratto iniziale nei pressi di Piazza della Repubblica ove è già presente la piccola area di sosta per i veicoli a due ruote. E’ consentita, dal personale di P.M., la sosta momentanea dei veicoli condotti dalle persone incaricate di accompagnare o prelevare i bambini negli orari di entrata e uscita dalla scuola materna. E’ abrogata ogni ordinanza precedente in contrasto con la presente”.

Potrebbe interessarti

Scala: Stagione estiva con troppi disagi per i cittadini

PROCIDA – Alla vigilia del ferragosto il consigliere Menico Scala, in una nota, esprime una …

Un commento

  1. Se il Sindaco

    sa solo adottare solo questi provvedimenti capestri,anti-procidani, senza prevedere nemmeno soste temporanee

    ebbene CON LA STESSA SOLLECITUDINE DEVE PROVVEDERE ALLA SOSTA SEPPUR TEMPORANEA IN

    ” PARCHEGGIO PUBBLICO”

    cosi facendo dimostra x solo quello ch’è: ” un novello dittatorello”

    che a forza di ordinanze ” illegittime ed anticostituzionali ” (in quanto non si provvede a un parcheggio x sosta”

    vuole metterlo nel deretano ai procidani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *