Puliamo Procida: nuova ordinanza sul decoro urbano

PULIAMO PROCIDA – AVVISO AI PRIVATI.

Da oggi, lunedì 11 aprile, partiranno i controlli 2011 delle proprietà private per monitorare il rispetto dell’ord. N° 53 del 20/04/2010

I L S I N D A C O

Premesso che il territorio va difeso da ogni forma di degrado ambientale che oltre a svilire l’immagine dell’isola può causare pericoli,danni e disagi ai cittadini residenti ed ai visitatori turisti ;

Rilevato che non di rado l’eccessivo protendersi dei rami dai muri che insistono sull’asse viario è anche causa di difficoltà e problemi per la circolazione stradale;

Ritenuto pertanto opportuno intervenire per evitare da una parte il degrado dell’arredo e del decoro urbano, dell’ambiente e dell’immagine dell’Isola in generale ,e dall’altra la possibilità di facilitare il formarsi dell’habitat di animali nocivi alla pubblica e privata salute;

Atteso,peraltro, che la presenza dei rami e altro sulla pubblica via impediscono anche la normale percorribilità veicolare e pedonale delle strade;

Rilevato che da segnalazioni del vigile incaricato emerge che molte zone sono invase da arbusti spinosi e rami vari ,diventando ricoveri di topi ed altri animali,pericolo per l’incolumità delle persone;

Letto il Regolamento per la gestione dei terreni agricoli di cui alla delibera del Consiglio Comunale n.15 del 30/03/06;

Viste le normative ,le disposizioni regolamentari vigenti in materia e le stesse ordinanze emesse in precedenza;

Visto l’art.50,comma 5,del D.lgs.n°267/00 e successive modifiche;

O R D I N A

entro e non oltre il termine di giorni quindici dalla data di affissione della presente e durante tutto l’anno, i proprietari e i conduttori dei fondi e dei fabbricati sono obbligati a tenere regolate le siepi vive in modo tale da evitare ogni possibile disagio e pericolo di carattere igienico-ambientale , salvaguardare il decoro urbano, l’immagine dell’Isola in generale e garantire la normale percorribilità veicolare e pedonale delle strade.

I proprietari dei fondi ed i conduttori di fabbricati sono tenuti a recidere i rami delle piante che si protendono oltre il ciglio stradale e quant’altro si estende lungo il fronte delle proprie case ed i relativi muri di cinta nonché di evitare che i fondi stessi diventino ricettacoli di erbacce, rovi e di altro degrado ,con i conseguenti problemi e pericoli citati .

È vietato depositare il materiale reciso sulla pubblica via cosi come la bruciatura dello stesso materiale nel periodo che va dal 15 giugno al 30 settembre di ogni anno.

In caso di inosservanza della presente ordinanza oltre alle sanzioni amministrative si procederà ai lavori in danno a carico dei proprietari con addebito delle spese nella

Fattura della SEPA.

I Vigili Urbani e gli Agenti della Forza Pubblica provvederanno alla perfetta esecuzione della presente ordinanza.

Il Proponente

Fabrizio Borgogna

(Assessore al Turismo ed al Decoro)

Il Sindaco

Vincenzo CAPEZZUTO

Potrebbe interessarti

rifiuti area

Martedì 31 dicembre sospeso il conferimento rifiuti

PROCIDA – Il Comune informa che in occasione della festività di Capodanno, per la tutela …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *