dino ambrosino 40gg
dino ambrosino 40gg

Dino Ambrosino: Per limitare il rischio diffusione coronavirus il “vaccino” è il comportamento di tutti noi

PROCIDA – Questo il messaggio del Sindaco Raimondo Ambrosino: “Stamattina sono stati sanificati alcuni spazi di utilizzo comune, e nei prossimi giorni proseguiremo con questo genere di azioni. Tuttavia, per limitare il rischio della diffusione del coronavirus, è necessario che ciascuno contribuisca con i propri comportamenti.

Bisogna ridurre i contatti sociali e rispettare la regola del metro di distanza. Ognuno è chiamato a comportarsi di conseguenza, perché anche se non avverte alcun sintomo, può essere comunque portatore del morbo.

1) le discoteche sono state chiuse perché non è possibile garantire la distanza minima tra le persone. Bar, ristoranti e pub sono aperti, ma i titolari devono predisporre la sala rispettando la regola della distanza minima;

2) le attività sportive, come le palestre, possono proseguire, ma gli atleti devono tenersi a distanza;

3) si possono organizzare le riunioni, ma vale sempre lo stesso concetto. Piccoli gruppi negli spazi limitati, se ci sono più persone bisogna stare in spazi ampi o all’aria aperta;

4) limitiamo gli spostamenti, nell’isola e sulla terraferma, ai casi di dovere e necessità. Non rechiamoci in posti di solito affollati se non per le scadenze che non sono tassativamente rimandabili;

5) le file per la Posta, le banche, le farmacie, gli uffici del Comune, le prestazioni dell’Asl, facciamole all’aperto, oppure dentro solo se ci sono spazi larghi.

L’unico “vaccino” personale efficace al momento è il comportamento di ciascuno di noi. La nostra comunità ha il sufficiente senso di responsabilità per affrontare questa emergenza”.

Potrebbe interessarti

vincenzo de luca presidente campania

Procida: Elezioni regionali , dati definitivi

PROCIDA – Sull’isola di Procida il governatore uscente Vincenzo De Luca supera il 70%. Di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *