Home > Comunicati Stampa > Eavbus. Cisl e Fit Cisl: Decisioni curatela spettacolo indecoroso, accrescono tensioni. Regione impugni provvedimento.

Eavbus. Cisl e Fit Cisl: Decisioni curatela spettacolo indecoroso, accrescono tensioni. Regione impugni provvedimento.

eavbus logo“In merito alle sorti di Eavbus stigmatizziamo come le decisioni assunte oggi dalla curatela rappresentano uno spettacolo indecoroso, hanno l’effetto di accrescere le tensioni per i lavoratori e di determinare il rischio che si acuisca lo scontro – hanno dichiarato Lina Lucci, Segretario Generale Cisl Campanis e Giuseppe Esposito, Segretario della Fit Cisl regionale.

“Non si può mettere all’asta con un procedimento basato sul rialzo, manco fosse un immobile pignorato, una grande azienda pubblica che occupa più di 1.200 lavoratori ed effettua un servizio prioritario per i trasporti in Campania – hanno aggiunto Lucci ed Esposito”.

La Cisl Campania, d’altronde, aveva diffidato la curatela da una aggiudicazione che si basasse esclusivamente sul l’offerta economica, proprio per mettere in guardia da questo rischio. Ma a quanto pare non se ne è tenuto adeguatamente in conto.

“Rtp (il Consorzio costituito da Eav, Ctp e Air) è stato l’unico soggetto ad aver partecipato alla gara dalla prima fase, presentando un vero e proprio piano industriale, fornendo garanzie occupazionali, rassicurazioni per il tfr dei lavoratori e la disponibilità di 20 milioni di euro da utilizzare tra ripianamento dei debiti e compensazioni” .

“La curatela, seguendo una logica perversa, ha invece consentito che un’azienda privata, già nota per come gestisce i servizi a Caserta, senza presentare nessun piano industriale e senza nemmeno dare garanzie per i tfr dei lavoratori, venisse individuata come aggiudicataria solo per una maggiore offerta di denaro”.

“Si respira una strana aria: come se questo servizio dovesse finire in mano ai privati a tutti i costi e questo – evidentemente – non è accettabile – hanno aggiunto Lucci ed Esposito.

“La Regione Campania impugni subito il provvedimento: un piano industriale, le garanzie occupazionali, 20 milioni disponibili e gli impegni per il Tfr valgono molto di più del milione di euro proposto dalla Clp” – hanno concluso la leader della Cisl in Campania e il segretario regionale Fit Cisl.

 

Potrebbe interessarti

Il Mistero di S. Margherita, omaggio a Procida – ISS Caracciolo – G. da Procida

PROCIDA – Si è chiusa la prima fase del concorso “A scuola di Cinema, Raccontando …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *