Home > Calcio > ECCELENZA: PUTEOLANA 1-0 PROCIDA

ECCELENZA: PUTEOLANA 1-0 PROCIDA

306211_procida-calcioPUTEOLANA 1909: Cortese 6, Gritti 7, Della Monica 6,5, Amoroso 7, Visone 6,5, Punziano 7, Colesanti 6,5, Cavaliere 6 (19′ st  Ercole 6), Matrecano 6, Mugione 7, Gracco 6,5 (39′ st Capolupo sv). (In panchina: Varriale, Di Vicino, Giordano, Valoroso, Coppola). All Gargiulo 6,5

ISOLA DI PROCIDA: Scotto di Marrazzo 6, Esposito 6, Fiorillo 5, Aprile 7, Vallefuoco 5,5, Malgieri 6, Muro 6, Marigliano 6 (14′ st Minauda 6) , Costagliola L. 6,5, Costagliola A. 6. Botta 5,5. (In panchina Lubrano, Cibelli, Visaggio, Spadera, Autiero, Barone) All. Cibelli 6

ARBITRO: Federico Votta di Moliterno 5 (ass. Romano e Scarpa di Nocera Inferiore)

RETI: 26’ pt Punziano

NOTE: calci d’angolo 4-2 per il Procida. Ammoniti Gritti, Della Monica, Amoroso, Cavaliere (Pu), Aprile, Muro, Costagliola L., Minauda (Pr). Espulso al 26’ st Fiorillo (Pr) per proteste. Durata pt 46’, durata st 48’. Spettatori 250 circa con una folta rappresentanza di tifosi procidani.

POZZUOLI. Non si ferma la crisi del Procida che perde la sesta partita nelle ultime sette gare, nel corso delle quali i biancorossi hanno ottenuto un solo punto. Per la gara odierna Cibelli deve rinunciare allo squalificato Bardet e all’infortunato D’Auria, fermato da una contrattura. Il tecnico isolano vara la difesa a tre con Malgieri tra Fiorillo e Vallefuoco e lancia i fratelli Costagliola in attacco. L’inizio di gara è favorevole alla Puteolana che al 9’ ci prova con una girata di Colesanti che si perde alta. Al 21’ l’esterno flegreo ci riprova sugli sviluppi di un corner ma anche in questa occasione la traiettoria della sfera supera la traversa della porta del giovane Scotto di Marrazzo. Al 24’ si vede il Procida con un contropiede avviato da Aprile e concluso da Tony Costagliola, il cui tiro viene bloccato da Cortese. Al 26’ si sblocca il punteggio: cross da calcio d’angolo di Mugione ed imperioso colpo di testa di Punziano che trafigge l’incolpevole Scotto di Marrazzo. La Puteolana la sblocca su una palla inattiva, forse l’unico modo per andare in gol in questa partita considerate le condizioni del terreno di gioco che rendevano la circolazione di palla ed il gioco a terra praticamente impossibile. Al 29’ ci prova Mugione dalla distanza con la palla che supera la traversa. Al 39’ Cortese blocca per ben due volte consecutivamente la sfera con il direttore di gara che concede la punizione a due in area al Procida. Sulla battuta va Lorenzo Costagliola che, però, spreca tutto calciando alle stelle. Si va a riposo con la Puteolana in vantaggio ma nella ripresa il Procida ritrova un cuore che forse mancava da parecchio tempo. I biancorossi si dannano per trovare almeno il pareggio ma un po’ le condizioni del terreno di gioco, un po’ un arbitraggio abbastanza casalingo, frenano le sortite isolane. Al 26’ Fiorillo salta di testa e si vede deviare la palla sul fondo, l’arbitro non concede il corner ed espelle il difensore procidano per proteste. Non ci è dato sapere cosa abbia detto il centrale isolano ma il provvedimento è sembrato comunque esagerato. Da segnalare che, in precedenza, era stato graziato il numero 4 flegreo Amoroso che aveva steso Muro con un brutto fallo e meritava il secondo giallo essendo stato già ammonito nel primo tempo. Al 34’ ci prova Tony Costagliola con una bella punizione dai venticinque metri che il portiere Cortese respinge con un tuffo plastico. Al 38’ sempre da una punizione di Costagliola dalla destra, Aprile manca la deviazione e dopo un tocco del portiere Cortese arriva il tap in vincente di Vallefuoco con l’arbitro che annulla per una posizione di fuorigioco alquanto dubbia. Nel finale il cuore del Procida non basta e la Puteolana si aggiudica così lo scontro diretto inguaiando ulteriormente la formazione isolana.

di MARIO LUBRANO LAVADERA

Potrebbe interessarti

Muro: Quest’anno Procida non disputerà il campionato di Eccellenza

PROCIDA – Così come si attendeva è stata una giornata decisiva per il futuro dell’Isola …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *