Enoteca la cantinella
Enoteca la cantinella

Enoteca “La Cantinella”: Pasqua con qualche piccola rinuncia in meno

PROCIDA – In modo particolare nelle occasioni di festa diabetici e celiaci devono fare un passo indietro e rinunciare a tante piccole/grandi leccornie e pietanze ricche di zuccheri o glutine che bene non fanno alla loro salute. Da questo punto di vista è innegabile che molte aziende, visto il costante aumento della richiesta di servizi e prodotti differenziati, si sono già attrezzate o lo stanno facendo, sia sotto il profilo del trattamento delle materie prime che della somministrazione delle stesse (pensiamo, per esempio, a quelle che operano nel comparto della ristorazione anche sull’isola di Procida), per fare in modo che questo divario venga quanto più possibile ridotto.

La Venchi, azienda nata a Torino nel 1878, che è presente a Procida presso l’enoteca “La cantinella” in Piazza Olmo, è sempre stata molto attenta al trattamento del cioccolato. «Il cioccolato senza zuccheri aggiunti – ci dice Gianfranco Esposito, titolare de “La Cantinella”- è stato creato seguendo con coerenza la filosofia del ‘buon cioccolato che sia buono per tutti’. Chocolight è la linea di cioccolato senza zucchero aggiunto, dolcificata con maltitolo, un prodotto naturale meno calorico rispetto ai tradizionali zuccheri. Tutta la linea Venchi, inoltre, è caratterizzata da cioccolato senza glutine. Ampia è la selezione di prodotti per soddisfare qualsiasi tipo di occasione di consumo e gusto personale. Alla classica linea di confezioni regalo disponibili in vari formati e dimensioni, si affianca quella dello sfuso, da selezionare e comporre a piacimento grazie al pratico Pick & Mix. Le tavolette, i blocchetti, le creme spalmabili sono declinati in diverse versioni di cioccolato fondente, cioccolato al latte e bianco, gianduja e nocciolato».

Potrebbe interessarti

blank

Da questa notte attesi venti forti settentrionali e calo temperature

PROCIDA – Allerta Gialla della Protezione civile per temporali su tutta la Campania ad esclusione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *