“Il mondo salvato dai ragazzini” IV edizione. In viaggio tra luoghi e personaggi del cuore

PROCIDA – Tra libri e arte, adulti, bambini e ragazzi in dialogo, si snoda il sentiero per restare umani: sabato 14 maggio, dalle ore 10:00 alle ore 12:00 Anselmo Roveda e Marco Paci, autori de l’Atlante dei luoghi immaginati (EDT Giralangolo, 2020) premio Il mondo salvato dai ragazzini 2022, saranno protagonisti, nell’ambito delle iniziative previste dal programma di Procida Capitale Italiana della Cultura, presso la sede Flavio Gioia dell’I.C. “Capraro” dell’isola flegrea, di un doppio entusiasmante appuntamento: il quarto e ultimo incontro ravvicinato d’autore (dopo quelli con Arianna Papini, Fabian Negrin con Giorgia Grilli, Cosetta Zanotti e Lucia Scuderi) e, a seguire, intervento speciale di arte partecipata con la comunità educante, nell’ambito del contest Erasmus “Visioni Parallele Procida Art School Contest 2022”, mostra di arte diffusa (dal 13 al 15 maggio) attraverso i luoghi più significativi dell’isola e i diversi linguaggi della creatività che vede protagonisti i bambini e ragazzini delle scuole di ogni ordine e grado dell’Isola con il loro punto di vista.

Circa 80 ragazzi, di età compresa fra gli 11 e i 16 anni verranno coinvolti, insieme con i loro docenti e Marco Paci come guest star, nella creazione di un’opera collettiva di 20 metri, realizzata con materiali poveri – carta da parati, pennelli e colori acrilici, spugne – e ispirata da l’Atlante dei luoghi immaginati. Città, isole e paesi delle grandi storie: un’affascinante selezione ― curata da Roveda e illustrata da Paci ― di brani tratti da sedici libri classici pubblicati in un arco di tempo di 99 anni (dal 1844 al 1943), che hanno formato l’immaginario di generazioni. Un originale “Atlante” per viaggiatori sedentari di ogni età: quasi una mappa del tesoro disegnata con intelligenza emotiva per delineare una geografia simbolica e reale di luoghi, siti, topoi letterari capaci di attivare un fantastico “Circolo dei viaggiatori e degli esploratori”, nel centosessantesimo anniversario di Emilio Salgari, tra gli inventori di questa modalità di viaggio con la mente che nell’esplorazione e nell’avventura della fantasia e del sogno, dentro e fuori la soglia di casa, può ripensare il mondo. Alla scoperta di luoghi geografici e interiori, reali, immaginari, evocati o inventati. Con il cuore e con la testa.

Una matinée speciale, per un evento che si configura come un piccolo viaggio tra parole e immagini, grandi classici, luoghi (e personaggi) del cuore e maestri dell’immaginario collettivo in dialogo con i due poliedrici autori, a più dimensioni, per un confronto partecipato con il pubblico. Tra letture animate, videoproiezioni e un intervento finale di arte relazionale live, sul palco, con Roveda, Paci ed esponenti di Kolibrì, andranno in scena letture animate, videoproiezioni e suggestioni sull’archetipo del viaggio e sul senso dei classici che culminerà in un intervento finale di arte partecipata di Marco Paci, con una delegazione di allievi dell’Accademia di Belle arti di Napoli, guidati dalla docente di Illustrazione Daniela Pergreffi, grazie alla disponibilità di Casa del Contemporaneo / Le Nuvole, che così suggella il suo sodalizio con Kolibrì, in collaborazione con Andersen, Procida TV, Agita Teatro, BPER Banca e la libreria napoletana per bambini BIBI di Imma Napodano.

Potrebbe interessarti

La Chiesa e la mancanza di vocazioni

Di Giacomo Retaggio Qualche giorno fa mi giunse un messaggio di don Vincenzo Vicidomini, parroco …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.