Piazzale Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera e1439273978300
Piazzale Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera e1439273978300

Incidente Canale di Procida: in corso accertamenti della Guardia Costiera

 PROCIDA – (c.s.) Attività di accertamento in corso presso la sala operativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo – Guardia Costiera di Procida, al fine di comprendere la dinamica degli eventi che hanno portato all’urto tra l’unità Tourist Ferry boat III della società Medmar e nave Driade della società Caremar, avvenuto oggi, alle ore 14.30 circa, nel Canale di Procida, prima dell’ingresso in porto delle due unità.

L’errata manovra posta in essere ed il successivo urto tra le due navi, ha di fatto provocato un danneggiamento sul lato sinistro della motonave Driade, nella parte alta, molto al di sopra della linea di galleggiamento.

Arrivate in porto le due navi, i militari della Guardia Costiera sono giunti a bordo per appurare la sussitenza di eventuali danni e la necessità di prestare assistenza sia ai passeggeri che ai membri degli equipaggi. Così come confermato dai Comandanti delle navi, non sono stati rilevati infortuni alle persone, esclusivamente tanto spavento per l’accaduto. Nel merito verrà aperta un’inchiesta amministrativa e saranno sentiti i Comandanti delle due Unità. Anche i sistemi di rilevazione satellitare in dotazione al Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera potranno coudiuvare questa Autorità Marittima nella ricostruzione dei fatti.

La navigazione in prossimità dei porti e le manovre propedeutiche all’accosto in banchina rappresentano di fatto i momenti in cui sussistono i maggiori fattori di  rischio, nei quali, la professionalità, l’attenzione e la prudenza di chi è in manovra, nei diversi ruoli ricoperti,  rivestono ancor più un ruolo di primaria importanza.

Potrebbe interessarti

capitaneria1 e1437721377903

Procida: Idroambulanza fuori uso

Di Giuseppe Giaquinto PROCIDA – Apprendiamo con preoccupazione che la nostra idroambulanza CP 454 che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *