Home > associazionismo > Ischia, al mare senza barriere: i sorrisi degli utenti del “Centro Natale”

Ischia, al mare senza barriere: i sorrisi degli utenti del “Centro Natale”

ISCHIA – Di fronte al mare la felicità è un’idea semplice. Lo mostrano i volti sorridenti di Concetta, che il mare non lo aveva quasi mai visto da così vicino, di Andrea, Natalia e degli altri utenti del centro “Giuseppe Natale” di Casamicciola Terme, ospiti del veliero “Cap’e fierro” in una intensa giornata in barca attraverso le meraviglie della costa di Ischia. Dove le barriere si abbattono e le disabilità – dall’autismo alla sindrome di Down, passando per sordomutismo e disturbi dell’apprendimento – diventano sempre più invisibili. 
“Il contatto con la natura e con l’acqua, esercizi di equilibrio, un approccio al gergo marinaresco e la fiducia reciproca in un ambiente nuovo si traducono nella crescita individuale dei nostri utenti”, spiega Annamaria Di Iorio, responsabile del Centro e presidente della cooperativa Asat, che con la onlus Gabbiani, I.sole d’amore, Maia e Garfi ha dato vita al progetto “Volontari in rete”, con il sostegno di Fondazione con il Sud. L’obiettivo? Abbattere barriere e pregiudizi, favorire l’inserimento sociale, sviluppare talenti e attitudini dei disabili di Ischia e Procida anche attraverso attività ludiche. E accompagnare le famiglie in un percorso di crescita.
Nell’uscita in barca è accaduto, così, che i ragazzi interagissero e giocassero, acquisissero le nozioni di base della navigazione e la fiducia nello staff e nei loro compagni. 
Un’attività prettamente estiva, che si accompagna alle finestre laboratoriali che – abbracciando più discipline, dallo sport alla poesia, passando per il cinema e per l’arte – caratterizzano da sempre le attività del Centro Giuseppe Natale, che ha sede via Monte Tabor e si propone da anni come uno spazio casa rivolto a soggetti con disabilità fisica o psichica di età compresa tra i 18 e i 50 anni. Una soluzione semi-abitativa, in grado di favorire l’inserimento sociale degli utenti e che, con il progetto “Volontari in rete”, intercetta ora nuovi volontari nel settore di assistenza e sostegno all’handicap (info: segreteria di progetto, Associazione Gabbiani Onlus, via delle terme, 76/R, Ischia, 081.3334228; www.esperienzeconilsud.it/volontariinretewww.facebook.com/centrogiuseppenatale) .
Tornati a terra entusiasta, Concetta, Andrea e gli altri si dedicheranno ora alle attività degli atelier: dal laboratorio di “cortometraggi”, consentirà ai disabili di vivere l’esperienza cinematografica, stimolando la comunicazione per immagini,  a quello di poesia, volto a favorire l’esposizione e la condivisione – attraverso un approccio ludico – dei propri sentimenti. E ancora: sport e artigianato, equitazione e logopedia. Il mare era una parentesi (“Da riproporre, visto il successo”, spiega Annamaria Di Iorio), l’opera quotidiana del Centro Giuseppe Natale si continuerà a tradurre in attività multidisciplinari e anche in giornate di assoluto relax, per esempio ai Giardini Poseidon.
“L’inserimento sociale delle persone con disabilità e l’affiancamento alle famiglie, che spesso non hanno tempo e strumenti per favorire l’emersione dei talenti dei singoli individui è, da sempre, l’obiettivo principale del Centro Giuseppe Natale  – spiega Pasquale Arcamone, presidente di Gabbiani Onlus – e il progetto “Volontari in rete” sta favorendo, in questi mesi, l’ampliamento di questa grande famiglia in grado di supportare l’utenza, con percorsi individuali volti a soddisfare le esigenze specifiche di ogni singolo caso”.

FOTO MARCO ALBANELLI

Potrebbe interessarti

Spiaggia dei pescatori Ischia: prelevate le barche abbandonate sull’arenile

ISCHIA – Nella giornata odierna il personale del Comando della Polizia Municipale e dell’Ufficio Circondariale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *