Home > libri > Ischia: “Via Flaubert, civico 11” all’Antoniana la presentazione del romanzo di Antonio Carannante

Ischia: “Via Flaubert, civico 11” all’Antoniana la presentazione del romanzo di Antonio Carannante

ISCHIA – Sabato 19 ottobre, alle ore 17:00,  la Biblioteca Comunale Antoniana di Ischia ospita la presentazione del romanzo “Via Flaubert, civico 11” (Castelvecchi Emersioni editore) di Antonio Carannante.  Dopo le raccolte di racconti “Giallo tagliente” (Graus editore) e “Materiale altamente resistente” (Ad est dell’equatore), l’avvocato e assessore procidano Antonio Carannante è tornato in libreria col suo primo romanzo. Protagonista è Giorgio, quarantenne affermato, irreprensibile dirigente di un’azienda tessile, un uomo dalla calma perfetta, abituato a vivere per obiettivi, e ad avere il controllo su tutto. Convive da anni con Dori, laureata al DAMS, ma impiegata in una ditta di bulloni. Dori soffre di vertigini e ama la poesia, ma non ne ha mai scritta una perché rispetta troppo i poeti. Giorgio accetta la proposta di dirigere uno stabilimento per gestirne la chiusura: prenderà scelte che un tempo avrebbe ritenuto impensabili, pur di raggiungere la sua mission. Intanto un giorno, all’improvviso, riceve un invito da Giulio, un amico spuntato dal passato, pittore fallito di cui non aveva più notizie da tempo. Da quel momento ogni sera andrà a trovarlo. Via Flaubert, civico 11 è un romanzo che ruota intorno a personaggi emblematici, microcosmi incoerenti e vicini allo stesso tempo, incapaci di legarsi davvero. È una storia tra le misteriose stanze di sé, sull’oscillante complessità dei sentimenti, su ciò che consideravamo impossibile. Dopo il saluto della direttrice dell’Antoniana, la dott.ssa Lucia Annicelli, a parlarne con l’autore sarà la giornalista Isabella Puca. La cittadinanza è invitata a partecipare.

Potrebbe interessarti

Procida: Non lasciamoli soli. Chiedono solo di poter arrivare a scuola in orario

Di Giuseppe Giaquinto (Comitato Utenti Isola di Procida) PROCIDA – Purtroppo se i problemi non …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *