Home > politica > La Procida che Vorrei, volti, idee, valori

La Procida che Vorrei, volti, idee, valori

la procida che vorreiA pochi mesi dalle prossime elezioni amministrative dove si voterà per rinnovare gli organi di governo del Comune di Procida e della Regione Campania, “La Procida che Vorrei “, si propone ancora ai procidani con il proprio Candidato Sindaco Dino Ambrosino, con Giovanni Scotto di Carlo, Eugenio Michelino e il gruppo di persone che, in questi mesi, hanno dato vita alla costruzione di un progetto di alternativa politica, in un incontro aperto al confronto con i cittadini che si terrà  questo pomeriggio presso il Number Two in via Libertà, a partire dalle ore 19:00, con un evento dal titolo “Volti, idee, valori”.

“L’alternativa che abbiamo in mente – sostengono gli organizzatori – ha come suoi pilastri portanti innanzitutto i tanti procidani , uomini e donne, che  in questi mesi ci hanno sostenuto con la  campagna per il No totem (l’opposizione all’installazione del Totem della Pace presso uno dei luoghi più suggestivi della nostra isola, la chiesa di Santa Margherita a Terra Murata, in ottemperanza all’impegno burocratico assunto dal Comune di Procida con la Fondazione della Pace, che con l’impegno dei tanti militanti, attraverso il sostegno dei tanti isolani e non , con una sottoscrizione pubblica di firme, attraverso la presa di posizione di tanti intellettuali che amano l’isola, siamo riusciti insieme ad impedire che potesse essere compromessa l’immagine simbolo della nostra isola, quel profilo che abbracciando la parte più antica dell’isola si proietta in una continuità ideale, storica, artistica, culturale, paesaggistica, sulla baia della Corricella creando un immagine unica, patrimonio universale di ispirazione e bellezza).

Ovviamente – sottolinea la nota de “La Procida che Vorrei” – con la formazione di un gruppo politico aperto, nuovo, coeso e coerente con le ragioni dell’alternanza politica ed amministrativa, si stanno sviluppando gruppi di “lavoro” che giornalmente si dedicano ad approfondire temi e questioni che poi andranno a confrontarsi con le persone, le categorie, le associazioni, per costruire un programma ampio e partecipato, che tanga conto del confronto quotidiano con tutti i cittadini, organizzati o meno, senza pregiudizi ma con la forza coerente della propria storia personale e collettiva, civile e politica, pienamente coinvolta nella vita del paese, come miglior espressione di conoscenza delle persone, dei loro problemi, delle loro aspettative”.

Potrebbe interessarti

Scala: La Chiaiolella abbandonata dall’Amministrazione

PROCIDA – Il Consigliere comunale, nonché commissario di Forza Italia, Menico Scala, ritorna ad incalzare …

4 commenti

  1. Il Totem e’ un po’ pochino per ambire a governare l’isola. Speriamo vi sia dell’altro.

  2. Giuseppina Pig.

    ………..mettiamo che La Procida che vorrei vincesse le elezioni………cosa protrerrebbe succedere????

    Il Sindaco Ambrosino, dopo aver condiviso su fb twitter ecc ecc ecc la sua contentezza incomincerà a controbattere a tutti quelli che però non sono d’accordo con lui;

    Giovanni Scotto di Carlo riempirà Procida di splendidi asinelli da trasporto e contribuirà a fornire gli agricoltori di genuino compost animale, che però dovranno raccoglierselo da soli per le strade:

    Eugenio Michelino………….??????????????????????????????………….

    Elisabetta Montaldo……………..vestirà tutte le procidane con il costume tipico scriverà altri libri sul costume tipico……………..insomma lo farà diventare un costume di cui tutti non ne potranno più:

    …………………………….to be continue

  3. Se invece vince muro? Comincia a pagare tasse in un paese senza servizi

  4. continue…………

    non voglio per ora continuare a fare una disanima persona per persona…..ma riprenderò a cercare di capire con ironia cosa possano fare i tantissimi PROCIDANICHEVORREBBERO.

    Mi preme dire una cosa sola.

    Siamo sempre portati a dare la colpa a questo o a quell’altro…..ma ci rendiamo conto che alla fine è il cittadino che decide??????????? E se nel tempo ha comunque deciso in una direzione ci sarà una ragione??????

    La ragione è semplice…………se no vedo nell’opposizione le capacità e principalmente la volontà di cambiare le cose il popolo si schiera sempre con il più forte.

    La sinistra fino ad ora dopo che ha perso le elezioni è sempre sparita…………rimanendo solo chi con le interrogazioni consiliari voleva solo mettersi in evidenza per poi spiattellare quello che ha fatto come pubblicità per le prossime elezioni.

    Cascone sempre presente………………Dini sempre a chiedere del porto……………ecc ecc …….ma cosa hanno fatto?????? NIente………

    Allora domando……………azzeriamo tutto………….stiliamo un bel programma serio e chiaro……….senza dire ……..ci occuperemo delle scuole piuttosto che del traffico ecc ecc come un a lista della spesa……..

    Andrebbe fatto cosi:

    ……..ci occuperemo del traffico…………..prima facendo rispettare le regole del CDS che già esistono e poi intervenendo nelle eccezionalità……….

    ……ci occuperemo del commercio………….prima cercando le nostre eccellenze e i nostri punti di forza e partire da quelle………….e non mettendosi la giacchetta e dando consigli che non hanno fondamenta…….a questo proposito vogliamo capire che procida ha delle potenzialtà enormi e continuiamo a avere sempre gli stessi negozi in cui tutti vendono tutto a prezzi che non sono concorrenziali sia sul web che sulla terra ferma?????

    ……ci occuperemo del turismo……………..facendo chiudere tutte le strutture fatiscenti i ristoranti brutti e sporchi e ricominciando da una riqualificazione seria e condivisa………………e basta con le case affittate dal privato e dal “cercagentebuttiamotuttidentromachemefotte”………che riempie procida di camorristi e gente di mezzoallastrada…………..quello non è turismo…………..

    to be continue

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *