Home > Comunicati Stampa > Procida: Lavori di somma urgenza per Marina Corricella

Procida: Lavori di somma urgenza per Marina Corricella

corricella lavori somma urgenza(c.s.) In data 29 febbraio 2016 l’eccezionale mareggiata che ha colpito in particolar modo il fronte sud dell’isola, ha provocato, all’interno di Marina Corricella, una voragine nel tratto di strada Via Marina Corricella, con dilavamento a mare. A seguito di un’ispezione visiva dei luoghi è emerso che alla base del muro di contenimento della suddetta strada sono presenti diffuse cavità attraverso le quali è dilavato a mare il materiale franato.

Si rende urgente e improcrastinabile l’intervento di somma urgenza per la messa in sicurezza ed il ripristino della via Marina Corricella, consistente essenzialmente in: una protezione da mare del basamento del muro di contenimento della strada, mediante posa di massi frangiflutti (a filo basamento e su fondale posto a circa – 50 cm dal livello medio del mare), previa posa di opportuno geotessuto, da assicurare al fondale ed al basamento del muro stesso. Tale barriera avente carattere temporaneo, in attesa di un intervento definitivo anche sulle dighe esterne, verrà realizzato lungo l’intero muro per la lunghezza di circa 66 metri.

Inoltre, l’intervento prevede un getto di calcestruzzo sui massi frangiflutti, la demolizione dell’intera pavimentazione con relativo sottostante messo adiacente alla voragine e che risulta sospesa sulla cavità; la messa a nudo dell’intera cavità creatasi; la realizzazione di un tappo di fondo a chiusura della cavità attraverso la quale il materiale è dilavato a mare; il riempimento con idoneo materiale cementizio ed il contestuale ripristino della condotta fognaria e della linea elettrica di alimentazione della pubblica illuminazione, ed infine il ripristino della pavimentazione in basoli.

Le operazioni dovevano iniziare ieri 5 marzo ma le condizioni meteo non hanno permesso l’arrivo a Marina Corricella del materiale via mare.

Domani alle ore 8.00 giungerà a Marina Corricella il pontone che avvierà l’intervento di posa massi e che si avvarrà dell’assistenza di sommozzatori.

Solo a seguito dell’avvio dell’intervento e della verifica delle condizioni meteo sarà possibile definire un cronoprogramma che comunque in linea di massima prevede 7 giorni di lavoro.

Potrebbe interessarti

Procida: Urge passare dal pianto, con energia e coraggio, a cambiare verso

Di Michele Romano PROCIDA – L’estate procidana si sta caratterizzando in un costante grido di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *