Home > Procida. Martina Amalfitano vince il concorso: “QUANTO COSTA UN SOGNO”

Procida. Martina Amalfitano vince il concorso: “QUANTO COSTA UN SOGNO”

Pubblichiamo il racconto che ha vinto il concorso letterario “QUANTO COSTA UN SOGNO della giovanissima Martina Amalfitano.

Sono sulla banchina.

Sono le 22:45 del 23/06/2011. Fa caldo ma una piacevole brezza marina aleggia nel porto.
La nave poco illuminata taglia con la prua il mare. Si sistema ed è davanti a me. Amici, familiari, volti sconosciuti mi circondano. Chiudo gli occhi. Respiro, l’aria fresca invade i miei polmoni e un tenue sorriso si apre sul mio volto. Ancora non mi sembra vero,un sogno che diventa realtà.

Ad un tratto ,lo vedo ,è lui che scende dalla nave. C’è folla,uomini,donne,bambini, brusii. Non riesco a distinguere con facilità chi sono,cosa dicono. Poi finalmente lo vedo con chiarezza. È lui. affaticato,pallido con capelli lunghi,arruffati,poco curati;ha la barba incolta,ispida,gli occhi scuri,piccoli stanchi,gonfi di pianto,rossi.
Un paio di jeans logorati dal tempo e una maglia a strisce bianca e nera,nascondono a stento un corpo fragile e indebolito dalle tante fatiche e dagli sforzi. È sempre più bello. Sorrido,mi vede. Si fa largo tra la folla,io continuo a fissarlo incredula. Gli amici,i parenti,volti sconosciuti lo accolgono,lo abbracciano. Urla,vocii,singhiozzi,risate,urti e spintoni tra compagni. Io sono sempre al mio posto,come un pezzo di marmo,freddo;per un secondo mi lascio scivolare nel vortice dei ricordi,di quell’incubo che oggi poneva fine,di quel sogno,di quanto è costato. E quanto è costato?!? Tanto. Molto. Sacrificio,costanza,passione,decisione,forza,coraggio. Il vero significato di un sogno.. Ma adesso è qui.
Finalmente mi avvicino. Lo abbraccio,c’è poco da dire,da fare … guardarlo negli occhi e vedere quel costoso e doloroso sogno avverarsi. La stretta è forte,racchiude mesi di sofferenza,di sconforto,di paura,spinti da un forte desiderio di giustizia,di libertà. Osservo quel volto lavorato dal tempo,da quelle rughe impresse sul viso dalla salsedine che ne hanno cancellato l’espressione, l’umiliazione e la vergogna che lo hanno accompagnato per mesi. Lo bacio. Adesso è qui. Un vortice di emozioni mi assale,un sogno,un desiderio finalmente si corona.

“Procida,scalo di Procida..La nave ….” Riapro gli occhi,e un gran numero di persone stanche e assonnate scendono dalla nave. Poi lo vedo per davvero. È lui,è come lo avevo immaginato. Sorride. Il suo sorriso, il mio unico sogno. È vivo. C’è qualche cosa che abbia un valore così alto come la vita? No. Un sogno …. qualsiasi prezzo abbia …. se per una giusta causa….vale la pena lottare!

MARTINA AMALFITANO – Vincitrice del Premio Letterario “QUANTO COSTA UN SOGNO – CARLA GENTILE – MADREPERLA”

Potrebbe interessarti

Il “respiro cosmico” che pulsa nella nostra Procida

Di Michele Romano PROCIDA – L’apertura della “Fiera del Libro”, segnata dalla mestizia, tristezza e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *