L’utopia concreta di Antonio D’Acunto. Se ne parla nella sede della Città Metropolitana di Napoli

Venerdì 27 dicembre 2019, alle ore 16:00, nella Sala ‘Cirillo’ della sede della Città Metropolitana di Napoli, in Piazza Matteotti, si svolgerà un incontro pubblico dal titolo: “L’utopia concreta di Antonio D’Acunto”.

Ad organizzarlo è la R.C.C.S.B. (Rete Campana per la Civiltà del Sole e della Biodiversità), in occasione del quinto anniversario della morte del suo fondatore, rappresentante di spicco dell’ecologia politica, attivissimo consigliere regionale dei Verdi Arcobaleno ed autorevole esponente dell’associazionismo ambientalista.

Il suo profetico messaggio – che il figlio Francesco D’Acunto ha voluto racchiudere in un libro, pubblicato postumo ed ora riedito – sarà ricordato e attualizzato dagli interventi ufficiali (fra cui quello del Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistris, della Cons. delegata alla cultura Elena Coccia e dell’Assessore all’Ambiente del Comune di Napoli, Raffaele Del Giudice), e da tre relazioni tematiche, a cura di Paolo Nicchia, Ermete Ferraro e Nicola Lamonica, che di Antonio D’Acunto sono stati compagni di strada per molti anni.

L’incontro – introdotto e coordinato da Paola Silvi, Vicepresidente della R.C.C.S.B. – intende non solo ricordarne le numerose battaglie civili e culturali oltre che ambientaliste, ma anche guardare al futuro di un movimento che sappia coniugare l’impegno ecologista con quello per la pace, la giustizia sociale, i diritti umani e la partecipazione attiva e responsabile dei cittadini, per costruire insieme l’utopia concreta che D’Acunto chiamava “la Civiltà del Sole e della Biodiversità”.

Potrebbe interessarti

Idroambulanza, parte il bando urgente per alloggio personale Guardia Costiera

Di Giuseppe Giaquinto PROCIDA –  Oggi il Prefetto di Napoli, riscontrando una mia sollecitazione ed …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *