Home > procida > Marina di Procida: compensi modesti

Marina di Procida: compensi modesti

PROCIDA – (c.s.) La vicenda relativa al Presidente di Marina di Procida è uno dei pochi casi in cui l’aumento del (modesto) stipendio avviene dopo aver conseguito risultati amministrativi apprezzabili.

Nel 2017, per la prima volta nella sua storia, il Marina ha avuto un utile di 128.876,06 euro, con un dividendo per il Comune di Procida di 30.000 euro. Risultato eccezionale dopo il guadagno di 5000 euro del 2016 e il – (meno) 1.000.000,00 di euro dei dieci anni precedenti. Per questo encomiabile lavoro al Presidente Michelino andrà uno stipendio lordo di 21.000,00 euro l’anno che, tolte tasse e previdenza, diventa circa 900,00 euro netti al mese.

Questa notizia, in linea con gli altri risultati che il Comune sta portando avanti con spese modeste, poteva essere sottolineata solo dal consigliere Scala, sorpreso dalla circostanza che possano esistere amministratori capaci di conseguire obiettivi gravando poco o niente sulla comunità.

Potrebbe interessarti

EAV se ci sei batti un colpo

PROCIDA – Dall’Associazione “Isola che non isola” ci fanno sapere che, a distanza di sei …

Un commento

  1. geppino pugliese

    Leggere

    questo articolo mi fa male,e molto.

    Non ho nulla contro Michelini,ma adombrare l’idea FOLLE

    che con l’entrata di quest’ultimo ,per i suoi meriti,si è raggiunto un ” utile di bilancio ” ,mi fa piangere,se non ridere ….

    Bisognerebbe fare una cronistoria,anche breve,per capire,innanzitutto,che il porto turistico non è di procida ,nè dei procidani.

    E’ della fantomatica società ” Mare 2 “,che detiene,avendole comprate, il 75% delle azioni.

    Il restante 25% è del Comune ,che originariamente deteneva il 49 %,che ha perso il 24% quando non

    adempì all’aumento di capitale.Il Comune,essendo indebitato fino all’osso non riusci a onorare l’impegno.

    E,questo fatto,è da addebitare al Comune attuale ,che non seppe o non volle aderire.

    Ci fù una guerra tra la nostra Amministrazione e la Società,a colpi di mancati impegni da parte della ” Marina di

    Procida”,a cui si volevano rivalere gli amministratori isolani.

    La guerra continuò ancora per un poco.fino a quando si raggiunse la ” PAX ”

    tra le parti,con l’immissione di Eugenio Michelini alla Presidenza della Società,SOLO SIMBOLICA, perchè

    quest’ultimo non conta ” un tubo ” ,perchè rappresenta solo il 25%.

    DICIAMO LE COSE COME STANNO : L’AVVENTURA DEL PORTO TURISTICO E’ PARTITA MALISSIMO

    CON LA SINDACATURA MURO E VA AVANTI CON QUESTA SINDACATURA ANCORA PEGGIO.

    Addirittura il ” Mare 2 ” ha ulteriormente ristretto il passaggio ai procidani che vogliono accedere alla

    spiaggia( non ci passa nemmeno un carrozzino),o per fare una semplice passeggiata.

    VERGOGNATEVI ! AVETE VENDUTO IL PORTO DEI PROCIDANI AGLI STRANIERI !

    Sarebbe interessante ” indagare ” chi soni i SOCI del ” mare 2 ” ,per capire chi comanda veramente…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *