Home > procida > scuola > “My teaching is innovative, my teaching is inclusive”: tappa a Procida per l’Erasmus

“My teaching is innovative, my teaching is inclusive”: tappa a Procida per l’Erasmus

PROCIDA – Mercoledì 16 Maggio, nella cappella di Santa Maria della Purità ubicata nel borgo antico di Terra Murata, si è tenuto un incontro nell’ambito del Progetto Erasmus “My teaching is innovative, my teaching is inclusive”, che vede protagonista anche il 1° Circolo Didattico “A. Capraro”.

Accolte dal Sindaco Raimondo Ambrosino e dalla Dirigente scolastica, prof.ssa Giovanna Martano, presenti le delegazioni di professori e dirigenti provenienti da Svezia, Francia e Polonia per un incontro di valutazione del secondo anno di attività.

Il team era composto da Christelle Becker e Marielle Wipf per la Francia; Karolina Jankowiak e Ewa Cegielska per la Polonia; Anna Jansson, Kicki Hofer e Mari Britt Hakansson per la Svezia.

Il progetto, della durata di tre anni (2016/19), vede come capofila la scuola francese di Colmar Alsazia e partners Stoccolma (Svezia), Gorzow (Polonia), Colmar (Francia) e Procida (Italia).

Ogni anno sarà trattata una tematica diversa e una scuola, con particolari competenze responsabile, sarà chiamata a dirigere le attività: 1° anno “Valutazione formativa” Polonia; 2° anno “Metodologia CLIL” Francia; 3° anno “Apprendimento all’aperto” Svezia. Tutte le attività sviluppate, le ricerche risultanti, gli scambi e i contatti tra le scuole saranno veicolate nella Piattaforma online “Twinspace” curata dalla prof.ssa Antonella Cariati del 1°C. D. “A. Capraro” di Procida.

Il progetto vuole sviluppare anche la cittadinanza europea attraverso lo studio dei paesi partners della loro cultura storia e tradizioni. «La scuola di Procida – dice la dirigente prof.ssa Giovanna Martano – conferma, anche con l’Erasmus, la sua vocazione europea, aperta alla collaborazione e allo scambio con altre scuole in un confronto fecondo e stimolante sul futuro delle giovani generazioni».

Potrebbe interessarti

FIOCCO AZZURRO IN CASA CASALNUOVO

In un caldo primo pomeriggio di luglio, quando il sole era alto lassù, sei nato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *