Marittimi: categoria di lavoratori dimenticata anche in epoca del coronavirus

di Nicola Silenti

Se da un lato l’emergenza sanitaria rallenta, dall’altro lato quella economica invece si fa sempre più forte. Sono tante le categorie colpite dalle restrizioni governative per contenere il contagio da Covid-19. E tra queste categorie figurano anche i marittimi molti dei quali da anni alle dipendenze di società di navigazione con contratti a termine senza una stabilizzazione. A seguito delle restrizioni governative necessarie per il contenimento del Covid -19, si è assistito infatti anche alla riduzione dei trasporti marittimi.
Inoltre questi lavoratori ad oggi non possono usufruire dei vari ammortizzatori sociali, cassa integrazione o altri interventi previsti per contrastare la crisi economica causata dalla pandemia in corso, come le misure del decreto Salva Italia. Qualsiasi norma elaborata in questo periodo emergenziale non può essere per nulla perfetta e per questo motivo chiederemo a nome di Fratelli d’Italia di integrare gli attuali strumenti normativi con interventi a salvaguardia della categoria dei marittimi.

Potrebbe interessarti

8 Settembre 1943

Di Giacomo Retaggio Sto pensando che tra qualche giorno è l’8 settembre ed ogni anno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *