Home > Napoli: Incontri con il Caravaggio

Napoli: Incontri con il Caravaggio

Dal 29 luglio al 3 settembre la Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico, Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Napoli dedica a Caravaggio una serie di incontri per svelare la sua opera, il suo profilo umano ed artistico e soprattutto i suoi fortissimi legami con la città di Napoli e con il Meridione più in generale.
I due itinerari sviluppati secondo percorsi in città facilmente percorribili a piedi e destinati sia ai residenti che ai turisti, ripercorrono le tappe fondamentali dei due soggiorni napoletani del Caravaggio, di cui sono testimonianza le sue opere, al fine di sottolineare l’influenza che i suoi capolavori esercitarono su pittori napoletani o attivi a Napoli nel corso di tutto il Seicento.

Tre sono le opere del grande maestro custodite in città: La Flagellazione, al Museo di Capodimonte, ma proveniente dalla chiesa di san Domenico Maggiore, le Opere di Misericordia, da sempre conservato al Pio Monte di Misericordia e il Martirio di Sant’Orsola, oggi alla Galleria di Palazzo Zevallos. Tre assoluti capolavori dell’ultimo periodo del maestro che consentono di comprendere lo sviluppo della intera produzione pittorica nel meridione d’Italia, in un momento, come quello di tutto il Seicento, da sempre considerato come il secolo d’oro della pittura napoletana.

Potrebbe interessarti

Ciro Fiola nuovo presidente della Camera di Commercio di Napoli

PROCIDA – Dopo un lungo e travagliato percorso, nei giorni scorsi, è stato pubblicato  il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *