Home > Onore al merito… anche Procida ha il suo Minzolini!

Onore al merito… anche Procida ha il suo Minzolini!

Sul Mattino del 17 marzo u.s. è apparso un articolo a firma di Domenico Ambrosino intitolato: “Procida ritrova i libri proibiti e sui vampiri”.

Bella scoperta, in piena campagna elettorale! Il merito esclusivo di tale anacronistica operazione sarebbe, udite! udite!, del Sig. Fabrizio Borgogna candidato nella lista di “Procida Prima” e del Sig. Tonino Lubrano, professore in pensione. Un articolo che a dir poco vanta una serie di “inesattezze di parte”, per usare un eufemismo.

Nessun riferimento al compianto don Luigi Fasanaro che ha dedicato con competenza, sacrificio e spirito di abnegazione una vita, la sua, all’Abbazia di San Michele Arcangelo.

Nessun riferimento neppure all’Associazione Culturale Millennium, che è viva e vegeta, e da ben dieci anni opera quotidianamente presso la stessa Abbazia, con il compito di valorizzarne e tutelarne il patrimonio.

Eppure il nostro “giornalista impiegato” è personalmente “informato dei fatti” e sa bene che tale “scoperta” risale a molti decenni or sono ad opera proprio di don Luigi, grazie al quale oggi abbiamo una pregiata biblioteca, mentre di quella comunale neppure l’ombra!

In tempi non sospetti, il nostro reporter, ha perfino scritto sul suo Procida Oggi, in diverse occasioni, profondendo elogi all’operato della Millennium, come nel lontano 1999 in occasione proprio di una mostra sulla biblioteca abbaziale: “Il libro specchio del tempo” realizzata in collaborazione con il Prof. Romolo Runcini. Mi chiedo dunque dove fossero a quei tempi Lor Signori e dove sono stati fino ad oggi.

Dove erano quando la Millennium ha pubblicato Uno scrigno sul mare con una sezione interamente dedicata alla biblioteca? Dove, quando la stessa ha dato il via al progetto di catalogazione (tutt’ora in corso) della biblioteca di Terra Murata? Correva l’anno 2004 quando l’Associazione Millennium individuò nella Dott.ssa Rachele Pisani, esperta in catalogazione del libro antico, la persona più idonea e qualificata allo svolgimento di tale compito, convinti come sempre nel valorizzare le risorse del territorio, a prescindere da tutto, anche dal loro schieramento politico.

Compito del giornalista è riportare notizie corrispondenti al vero e non manipolare la realtà a favore di una parte politica. Ma che fare quando quella compagine politica non ha meriti da vantare? Ci si appropria di quelli derivanti dall’altrui lavoro!

Vergogna!

Antonella Cariati

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *