Home > politica > PD Procida: la trasparenza come valore fondante

PD Procida: la trasparenza come valore fondante

partito democratico procidaDomenica 1 marzo si sono svolte, anche sull’isola di Graziella, le elezioni primarie per la scelta del candidato Presidente della Regione Campania della coalizione di Centrosinistra e, per fare il punto della situazione, abbiamo avuto di raccogliere le impressioni del coordinatore del locale circolo del Partito Democratico, l’avv. Titta Lubrano Lavadera. «Il Circolo PD di Procida – dice l’avv. Lubrano – a dispetto delle molteplici difficoltà organizzative (tra cui, i ripetuti rinvii, il ritiro di alcuni candidati a ridosso della data delle votazioni, la sostanziale mancanza di una vera e propria campagna elettorale tra gli sfidanti), ha garantito la regolare tenuta di questo appuntamento con la partecipazione democratica dei cittadini alle scelte più importanti della politica.

Presso il seggio di via Vittorio Emanuele (locali ex Eldorado) si sono recati al voto 755 elettori che così si sono espressi: 587 voti validi al candidato Cozzolino, 172 voti al candidato De Luca, 2 voti al candidato Di Lello, 7 schede nulle e 7 bianche. Un grande ringraziamento va ai militanti volontari che hanno sacrificato energie e tempo alla buona riuscita di questo evento. Congratulazioni a Vincenzo De Luca, risultato vincitore della votazione sul territorio regionale: a lui il Circolo augura di essere testimone del vero cambiamento, nell’esperienza personale come in quella pubblica. Complimenti ad Andrea Cozzolino, candidato di maggioranza sulla nostra isola: a lui l’augurio che il successo pur conseguito sia il volano di un impegno serio, costante e disinteressato nell’ascolto e la risoluzione delle problematiche locali. Ad entrambi, a Marco Di Lello ed ai dirigenti provinciali, regionali e nazionali del Partito Democratico – sottolinea il coordinatore – chiediamo un messaggio forte che rammenti e ribadisca, a noi per primi, come il voto alle elezioni primarie debba essere l’occasione di partecipazione spontanea, convinta e genuina ad un progetto, soprattutto da parte dei tanti (in questa occasione, la maggioranza) che lo hanno fatto per la prima volta.

A loro giunga un appello alla regolamentazione seria dell’istituto in questione. La credibilità, la tenuta ed il successo di strumenti partecipativi come le primarie (e le competizioni elettorali in genere) dipendono anzitutto dalle persone che li rappresentano agli occhi degli elettori. Il Circolo PD di Procida – conclude l’avv. Titta Lubrano – ha fatto e farà della trasparenza nei metodi e nei messaggi il proprio valore fondante. Nel suo piccolo, ha combattuto ogni battaglia per l’affermazione di questo principio, talvolta contro corrente e contro le correnti, forte della limpidezza delle proprie idee».

Potrebbe interessarti

Scala (F.I.): Le imbarcazioni coastal rowing del Comune vengono utilizzate correttamente?

PROCIDA – Con una nota (che di seguito riportiamo) del Commissario di Forza Italia e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *