Home > procida > politica > Peppino Cioffi, Tommaso Forestieri, Nicola Pellecchia: testimonianze importanti per rilanciare una nuova politica

Peppino Cioffi, Tommaso Forestieri, Nicola Pellecchia: testimonianze importanti per rilanciare una nuova politica

di Michele Romano

PROCIDA – La profonda tristezza che ha pervaso il nostro “habitat” familiare ha condotto il cuore e la mente a riflettere e meditare sui variegati aspetti del percorso esistenziale tanto da estraniarci alquanto da ciò che ci circonda nella cara “polis micaelica”. Ebbene appena rientrati, nell’impatto con la dinamica del percorso socio-politico della nostra collettività, abbiamo trovato davanti uno scenario veramente deprimente cioè la banalizzazione delle problematiche decisive per il futuro del nostro territorio (cura dell’ambiente, servizi socio-sanitari, mobilità, scuola, cultura laica e religiosa, visione di un futuro prossimo socio-economico ed etico fino alla avvilente discussione se accettare una ultra limitata quota di migranti sfregiati nel corpo e nell’anima dal belluino egoismo del devastante Caino che è dentro la pelle umana).

Tale quadro di “nanismo” socio-politico ci ha proiettato nel recente passato e si sono presentate davanti a noi tre figure sublimi che, per le cose dette prima, hanno prodotto il sentimento del rimpianto: Peppino Cioffi, Tommaso Forestieri, Nicola Pellecchia. Peppe per la sua sagacia, per l’alto profilo professionale ed etico, per un tenero carattere impregnato di misericordia. Tommaso tutto avviluppato in una sana passione politica e nella tenacia di grande autodidatta tanto da impartire lezioni di diritto amministrativo a tanti mestieranti della “res pubblica”. Nicola per le geniali intuizioni e l’immenso carisma d’aggregare soggetti molto indocili ad assemblarsi; il suo capolavoro aver messo insieme la componente più predisposta alla solitudine: i pescatori.

Ecco tre formidabili testimonianze di riferimento per coloro i quali vorranno dedicare cuore e mente a riprendere la navigazione della politica di lungo corso e di ampio respiro e condurla fuori dallo stagno in cui, attualmente, si trova.

Potrebbe interessarti

Apre a Procida il primo glamping

PROCIDA – (c.s.) Un gioiello realizzato per l’ospitalità di una clientela che voglia coniugare la …

Un commento

  1. Evviva, il ritorno della POLIS MICAELICA !!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *