Logo Per Procida 1 e1461823583903
Logo Per Procida 1 e1461823583903

Per Procida: dopo le 22,00 nessun Vigile Urbano in servizio

PROCIDA – (Comunicato stampa gruppo “Per Procida”) – Nei giorni scorsi abbiamo chiesto all’Amministrazione di prodigarsi per far in modo, almeno nei prossimi mesi di Agosto e Settembre, di incrementare la presenza delle Forze dell’Ordine sulla nostra isola. Ebbene l’Amministrazione, con un comunicato piuttosto saccente (come abitudine potremmo dire) sulla pagina fb ha risposto che la colpa è del Prefetto che aveva promesso un presidio attivo della Guardia di Finanza che, nella pratica, si sostanzia solo con una pattuglia mattutina.

Detto questo, riteniamo che l’Amministrazione, avrebbe dovuto provvedere con maggiore incisività, e in tempi non sospetti, per avere dei rinforzi anche da altre Armi (nei confronti del Prefetto c’era l’impegno di mettere a disposizione un immobile durante il periodo estivo per accogliere le unità della Guardia di Finanza cosa che non ci risulta essere avvenuta) così come potenziare, almeno durante il periodo estivo, la Polizia Municipale.

A tal proposito facciamo presente che, ad oggi, nelle ore serali i vigili urbani in servizio sono tra le 2 e le 4 unità con il turno che termina alle ore 22,00 (la sera della “sagra delle alici” a Corricella il turno è stato posticipato alle ore 23,30).  Questo significa che per larga parte della settimana, e per l’intera notte fino al mattino successivo, la sicurezza del territorio è a carico ESCLUSIVAMENTE della pattuglia dei Carabinieri (7 unità in tutto che devono coprire l’intero arco della giornata) che, contemporaneamente, dovrebbero: monitorare il territorio, controllare il rispetto o meno dei vari dispositivi del traffico veicolare, controllare le emissione sonore dei locali, l’abuso di alcol e droga, schiamazzi notturni, intervenire nel caso di richieste di persone in pericolo di vita (così come avvenuto nella notte scorsa per la turista francese caduta in un dirupo), etc. etc. Nessuno ha mai dubitato sull’operatività degli uomini e donne dei Carabinieri ma, attività di questo genere, forse sono anche troppo per Superman o Batman.

Invitiamo nuovamente, quindi, le Autorità preposte a non sottovalutare la problematica e a rivedere la pianificazione ed organizzazione della sicurezza per i prossimi mesi che coincidono, tra l’altro, con il momento di maggiore presenza di turisti sull’isola al fine di garantire la massima sicurezza e presidio del territorio.

Potrebbe interessarti

blank

Casartigiani Procida: Al via i corsi per lavoratori

PROCIDA – Casartigiani Delegazione di Procida comunica che, a far data dal prossimo mese di …

16 commenti

  1. Durante il giorno con i pochi vigili presenti andrebbe esteso il divieto di circolazione,perche’ il traffico e’ sempre piu’caotico , i vigili si vedono solo a marina grande (magari seduti sulle panchine allo sbarco come fotografato da alcuni turisti napoletani nei giorni scorsi)e il tratto S.Antonio-Piazza della Repubblica impossibilitato a camminare con passeggini e buste della spesa. Speriamo che l’amministrazione intervenga al piu’ presto,non stiamo facendo una bella figura con i turisti.

  2. una domanda per “Per Procida”:
    Cari signori e signore ma, negli anni passati e con amministratori “passati”, francamente non ricordo un controllo del territorio cosi “capillare” da parte della polizia Municipale e non ricordo pattuglie notturne dei vigili, ora vi state accorgendo che di notte e pericoloso passeggiare per l’isola, ora vi accorgete di orde di ” persone sballate” girano come pazzi in auto? negli anni scorsi questi sballati non c’erano?
    Quante cose si vedono e di quante cose si chiedono soluzioni immediate quando non si è più “seduti al Comando”

  3. Dopo il disastro che hanno lasciato hanno ancora la faccia di proferire parola. Senza decenza. Senza vergogna.

  4. Il divieto di circolazione dalle 19 alle 04 è una cosa cosi pazza e cervellotica che di piu non si può.

    Ma avete occhi x vedere,o li avete lasciati a casa…

    Procida dalle 19 diventa ” UN PAESAGGIO LUNARE “: pochi “zombie”.. camminano x strada, strade vuote,attività turistiche bar,ristoranti quasi vuoti

    i commercianti si guardano desolati l’un l’altro anch’essi vuoti

    ma vi rendete conto che chi vuol venire a procida lo fa solo che per fortuna c’è qualche spiaggia ,non c’èmovimento,non c’è movida

    ” SOLO SILENZIO CIMITERIALE”

  5. PROCIDA è uno scoglio, zeppo, soffocante, straripante di auto e motorini. Per fortuna ci sia un divieto di circolazione che consenta di rigenerare un po l’aria… inoltre è accertato che passeggiare, pedalare, insomma muovere i glutei fa bene alla mente e al corpo!
    I vigili e i carabinieri fanno il loro giusto lavoro…scomodiamo Superman e Batman per le grandi metropoli come Milano, Roma e Napoli…
    Graziee

  6. Mi piacerebbe conoscere

    se Anna che apprezza cosi tanto divieti fascisti,se ha veicoli,macchina o moto oppure se ha bici elettrica.

    Nell’ultimo caso se osserva la segnaletica,se usa la bici elettrica con pedalata assistita o non a motorino. Così, solo x curiosità,non altro

    • Chiacchiere e tabaccar e legn o banc e napoli non ne impegna

    • Possiedo un auto, una vespa e due biciclette rigorosamente vecchio stile (non elettriche dunque). Inoltre in famiglia ci sono centenari che godono di ottima forma perché dal 1915 ad oggi hanno sempre mosso gli arti! È ovvio che con ciò non faccio polemica ma apprezzo la gente che usi il buon senso….crede sia giusto su un’isola decisamente piccola muoversi in auto solo per fare 100metri? Ciò ovviamente (ma quello è un capitolo a parte) va potenziato e migliorato il servizio pubblico.
      Grazie ancora

  7. Apprezza Anna

    che interloquisce in modo normale. però mi piacerebbe sottolineare che una cosa è il buon senso,il corretto uso dei propri veicoli ,possibilmente sfruttati solo quando è necessario.

    Un’altra è l’imposizione FASCISTA del divieto totale di circolazione x tuitti . E’ una misura ” eccezionale” che deve essere applicata solo in pochissimi casi ,tipo GUERRA PESTE PROCESSIONE VENERDI SANTO LUNEDI IN ALBIS
    non x 40 giorni consecutivi.non ce ne sonop le ragioni impellenti.Messo ,poi,alle 19.00 di sera,quando i negozi sono tutti aperti,la gente è ancora in spiaggia..

    E? UNO SCHIAFFO AL BUON SENSO ALL’INTELLIGENZA E’ UNA SCHIFEZZA TOTALE.

    Comunque ,come tutti i procidani,si predica bene e si razzola male… macchina vespa …olè!

    • Caro Gep. la sera con il divieto i bar e i ristoranti lavorano lo stesso perché i turisti che devono uscire per passeggiare escono più tranquilli e se devono farsi un aperitivo o mangiare non pensano certo al divieto come buona parte di noi procidani che per fare 100 mt prendiamo l’auto.Se qualche attivita’ si lamenta sicuramente perché non e’ idonea a stare in commercio :basta fare un giro la sera e si vede
      chi sa lavorare e chi no.

  8. Questo MIKELE(forse nome greco)

    dice che sono poche le attività che si lamentano,e se lo fanno è perchè non sono idonee.
    Allora io invito il Sig. Mickele

    da lunedi a venerdi a fare una passeggiata a piedi da S.Antonio a M.Grande.
    IO che abito nei pressi di S.Antonio e la sera sono solito andare a M.Grande,vedo solo una cosa:

    “MINIMARKET NEGOZI MERCERIE FRUTTIVENDOLI TABACCAI etcetc quasi completamente vuoti,che si guardano i negozianti tra di loro e scambiano lamentele…

    procidani a piedi ,tranni i ragazzini che vanno in BIKE_SCOOTER che dovrebbero essere tutti ” arrestati “,perchè non usano la bicicletta con pedalata assistita

    perchè NON RISPETTANO LA SEGNALETICA ( CON LA COMPIACENZA DEI TUTORI DELL’oRDINE PUBBLICO)

    Io non so il Sig.MIKELE chi è ,che mestiere fa,penso sia uno a cui piaccia molto i films…. di fantasia..certo

    • E ora Michele prima Anna prima ancora Antonio. Tutti contro. E il bello è che non ti rendi conto di quanto sono vecchie le tue visioni del paese.

  9. Sig.Geppino siccome guardo sempre tale situazione perche’ sono del mestiere, vedo che nella stessa strada ci sono negozi che hanno una clientela continua tutta la giornata e altri che se la grattano sia con divieto che senza (naturalmente lo stesso tipo di attivita’).Ricordati che lavorare nel commercio non e’ semplice come pensi tu che critichi solo e a vanvera.

  10. Mi rifiuto

    di interloquire con persone da me sconosciute perchè hanno solo nome. Per prima cosa io sono geppino pugliese abito in parco margherita sono del ’52

    se questi interlocutori si dichiarono con nome e cognome e data di nascita,forse interloquisco.

    ma vi ricordo sempre di non trattare le persone con saccenza..vero mikele .. perchè io su un blog parlo educatamente…altrimenti ti farei di merda.ok

    • Anch’io parlo educatamente perché e’ ,il primo insegnamento di una persona civile,non mi dichiaro sul blog perché lavorando in un certo ambiente come avevo precedentemente scritto andrei a scontrarmi con i miei stessi colleghi,magari mi faro’ conoscere personalmente solo da Lei quando la incontrero’ per strada .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *