Pirateria:tutti soddisfatti e felici, NOI NO

dal sito del Sindacato dei Marittimi

Pubblicata il 12.10.2011

E ieri l’ultimo sequestro è fortunatamente finito bene, e di questo siamo felici, per i colleghi per i loro famigliari. Tuttavia non siamo soddisfatti come tutti ieri dopo l’intervento militare hanno subito detto, come chissà quale risultato si fosse raggiunto, e allora noi vogliamo dire in modo obiettivo, senza strumentalizzazione politica o armatoriale, come è andata la cosa.

Ieri, fortunatamente tutto è andato bene. I nostri colleghi al momento dell’attacco dei pirati sono riusciti TUTTI ad accedere nella “cittadella”, tenere il controllo della nave, e attendere l’intervento militare al sicuro.

Quindi parlare di un blitz è azzardato, i militari hanno potuto in sicurezza raggiungere la nave, e quindi il pirata che non è cretino si è chiaramente arreso, senza che nessuno mostrasse i muscoli come è stato detto al telegiornale.

TUTTO E’ ANDATO BENE, anche per i pirati, che se avessero capito prima cosa accadeva sarebbero scappati.

Cosa poteva andar male? La cittadella è una delle varie soluzioni al problema, e funziona, non è la prima volta che lo si dimostra, finchè tutto l’equipaggio vi accede, nessuno deve rimanervi fuori. Secondo noi tutte le navi dovrebbero averle, è comunque una ottima possibilità, le dovrebbero avere anche quelle che a breve avranno militari a bordo, perchè come si dice, se una cosa può andare storta ….. Servirebbero mentre i militari difendono la nave, a mettere al sicuro da sparatorie i lavoratori, o anche qualora il pirata riesca a salire a bordo per attendere poi l’intervento di unità navali.

Il Ministro La Russa come anche altri ieri avrebbe fatto meglio però a tenere un basso profilo, anche perchè se vero che tutto è andato bene parallelamente abbiamo da oltre 7 mesi 2 navi che non siamo riusciti a liberare, e per rispetto di questi colleghi ancora sequestrati e loro famigliari, NON ERA IL CASO MOSTRARSI COSI’ SODDISFATTI PER UN SOLO RISULTATO DOVE IL MERITO NON E’ CERTO DEI POLITICI E ARMATORI. Non solo, i pirati hanno ancora nelle loro mani nostri connazionali e tu che fai? Conferenza stampa tutto sorridente !! Mah

Noi avremmo al suo posto detto che la vicenda era FORTUNATAMENTE andata a buon fine, che per ora avendo ancora due navi nelle mani dei pirati non era il caso di festeggiare poi molto, e che si stava lavorando per questo. E invece no, loro tutti felici, i media hanno usato la notizia per legittimare le scorte armate, al TG5 addirittura già si pensa risolutive al 100% speriamo abbiano tutti ragione.

Caro Ministro, l’aver ieri avuto un esito buono non cancella il totale fallimento nel non essere riusciti ancora a portare a casa gli altri, non festeggiate ma LAVORATE. Si è chiesto ieri, come si sentivano i famigliari dei nostri colleghi ancora in mano ai pirati, nel vederla in televisione tutto felice? Tolto che a Striscia la Notizia sembrava un film di Totò, ma lasciamo perdere la battuta.

Uscite da quei palazzi asettici da sentimenti umani, e guardate la realtà dei fatti, e per essere soddisfatti c’è ben poco. Vede noi siamo liberi, e questo ci consente di poter dire obiettivamente le cose come stanno. Siamo felici certo per i nostri celleghi, ma questo non ci ferma nel denunciare che ieri si è usata la notizia in modo strumentale, e si è visto dal teatrino che avete messo giù, non rispettando i famigliari e vittime degli altri due sequestri.

Potrebbe interessarti

blank

Geopolitica dei trasporti marittimi. Una chiave per comprendere il mondo

di Nicola Silenti da Destra.it La chiave di tutto è il mare. Per apprezzare appieno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *