Home > Calcio > Poggiomarino-Procida 3-2. Procida a testa alta nonostante la sconfitta!

Poggiomarino-Procida 3-2. Procida a testa alta nonostante la sconfitta!

PROCIDA – Al “Comunale” di Sant’Antonio Abate entrano in scena Real Poggiomarino e Procida Calcio, per l’ 11° giornata di campionato, sfida al vertice tra i ragazzi di Mister Teta e quelli di Mister Iovine.
INIZIA IL MATCH: Partita subito ad alto ritmo con le due squadre che si affrontano a viso aperto, all’8’ Costagliola A. casca in area di rigore dopo un contatto dubbio, tante proteste per un calcio di rigore che poteva anche starci, ma per il direttore di gara è tutto regolare. Al 16’ si fanno vedere anche i padroni di casa con un tiro potente dalla distanza di Di Ruocco, sfera che termina di poco fuori dalla porta di Lamarra. Al 20’ bella azione del Real Poggiomarino con la conclusione di Nunziata che viene respinta da un attentissimo Lamarra. Al 21’ sugli sviluppi del calcio d’angolo, a segno Lepre, che sblocca il match e porta il risultato sull’ 1-0. Al 25’ arriva il raddoppio dei ragazzi di Mister Teta con un bellissimo gol di Di Ruocco che calcia forte e preciso nell’angolino, non può nulla Lamarra ed è 2-0 al “Comunale” di Sant’Antonio Abate con il Procida colpito basso dal doppio colpo dei padroni di casa. Al 33’ altra occasione dubbia all’interno dell’area di rigore questa volta è Pianese che viene toccato prima del tiro e casca a terra, l’arbitro continua a lasciar proseguire, tante proteste per la seconda decisione arbitrale piuttosto discutibile. Al 39’ si riaffacciano verso la porta di Lamarra i padroni di casa che forti del doppio vantaggio ci provano con un colpo di testa di Arcobelli, c’è però fallo sull’uscita dell’estremo difensore del Procida, nulla da fare. Alzano il pressing offensivo i biancorossi che ci provano prima al 44’ con Di Lorenzo, conclusione dall’interno dell’area di rigore murata dal difensore, poi al 45’ dialogano proprio Di Lorenzo e Pianese con quest’ultimo che si gira col mancino e calcia di prima intenzione, la palla sbatte sul palo e attraversa tutta la linea di porta prima di uscire. Dopo 2 minuti di recupero termina sul risultato di 2-0 la prima frazione di gioco tra Real Poggiomarino e Procida.
INIZIA IL SECONDO TEMPO: Al 6’ Cibelli s’infila in area di rigore e casca a terra, questa volta il rigore è evidente e l’arbitra concede il penalty. Dal dischetto va Pianese che accorcia le distanze e fa 1-2, sesto sigillo in campionato per Raffaele Pianese. Al 16’ il Procida continua a spingere e reagire da grande squadra e viene premiata su un ottimo calcio di punizione calciato da Pianese, il capitano biancorosso Giovanni Micallo svetta più in alto di tutti e colpisce di testa trafiggendo Prete, è 2-2 tra Poggiomarino e Procida con i ragazzi di Mister Iovine che entrano in questa seconda frazione di gioco con il coltello tra i denti, reazione migliore dei suoi Mister Iovine non poteva sperare. Il match prosegue su ritmi forsennati con i ragazzi di Mister Iovine che trovano coraggio dopo aver acciuffato il pareggio, ma il Poggiomarino di Mister Teta non ci sta e si difende con ordine affidandosi alle ripartenze ed alla fantasia di un ispirato Di Ruocco. Alla mezz’ora cala il ritmo con le due squadre stanche a fronte di un match combattuto fino all’ultimo pallone. Al 38’ nel momento migliore del Procida arriva la doccia gelata per i biancorossi, con un eurogol da fuori area di Parlato, il centrocampista del Poggiomarino fa partire un destro imprendibile, davvero poco da fare per il Procida, incolpevole in questa situazione, si può solo stare a guardare la prodezze avversaria. Termina tra nervosismo e polemiche la sfida del “Comunale” di Sant’Antonio Abate, dopo 4 minuti di recupero, termina 3-2 tra Poggiomarino e Procida. I ragazzi di Mister Iovine escono comunque a testa alta, tanta sfortuna per loro in quest’ultimo periodo, prima l’errore dal dischetto settimana scorsa per Micallo poi la rete subita quest’oggi su eurogol imprendibile sotto la traversa. Prossima sfida per i biancorossi prevista Sabato allo “Spinetti” contro l’Ischia, c’è il derby delle isole per riscattarsi.
POGGIOMARINO: Prete, Nunziata, De Rosa (70’Ferrara), Marigliano, Parlato, Cangianiello, Lepre, Agnello, Arcobelli (50’Crisantemo), Di Ruocco (83’Aufiero), Lucarelli (90’Amita).
A disposizione: Coticelli, Desiderato, Pallonetto, Aufiero, Perone, Nappo, Amita.
Allenatore: Teta Angelo Mario
PROCIDA: Lamarra, Lubrano V. (83’Varone), Russo, Micallo, Trani (48’Costagliola L.), Di Lorenzo(47’Annunziata), Mammalella (83’D’Orio), Saurino, Costagliola A., Cibelli, Pianese.
A disposizione: Lubrano W., D’Orio, Barone, Vanzanella, Varone, Peluso, Muro.
Allenatore: Iovine Giovanni
ARBITRO: Ciccone Saverio – Nola
ASSISTENTI: Icolari Angelo – Benevento ; Nicodemo Orazio – Sapri
AMMONITI: Agnello (Poggiomarino); Russo, Annunziata, Costagliola A. (Procida).
ESPULSI: Crisantemo (Poggiomarino).
RETI: 21’Lepre, 25’Di Ruocco, 51’Pianese, 61’Micallo, 83’Parlato.

Potrebbe interessarti

Questione ex Banco Napoli – Fratellizzi (Casartigiani): Penalizzati gli operatori economici

PROCIDA – «Siamo sconcertati – dice Maurizio Frantellizzi, presidente di Casartigiani Procida – che quella …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *