Presentata l’Associazione Napoli Europa

Presentata dal Presidente Salvatore Lauro e dal vicepresidente Cesare San Mauro, esordisce oggi l’Associazione Napoli Europea, fondata da un gruppo di ragguardevoli esponenti delle istituzioni e della società civile della città.
Lo scopo dell’ Associazione consiste nella tutela, valorizzazione e promozione dei beni di interesse artistico, storico e paesaggistico, nonché nella diffusione in Italia e nel mondo, della conoscenza del patrimonio culturale, spirituale e scientifico della Città di Napoli mediante la realizzazione di studi, convegni, ricerche ed iniziative dirette a stimolare occasioni di confronto e di intervento sui principali temi che interessano la vita, lo sviluppo civile e sociale della città, anche al fine di valorizzare ed implementare il ruolo di Napoli sulla scena europea. Ospite del primo incontro è Antonio Marzano, Presidente del CNEL, di origini napoletane.

Attualmente sono impegnati nel Consiglio di Amministrazione e nel Comitato Esecutivo dell’Associazione: Salvatore Lauro presidente, Cesare San Mauro vice presidente, Ubaldo Procaccini, segretario generale, Flavia Fumo, Beatrice Sciarra , Mauro Secchi, Paolo Manfellotto, Cristofaro Pugliese, Emilio Della Penna, Francesco Carrà, Giovanni Battista Marengo e Massimo de Martino.

“Napoli è una città che, nel bene e nel male, fa parlare di sé in ogni parte del mondo – spiega Salvatore Lauro, il Presidente dell’Associazione Napoli Europea – purtroppo, la coscienza civile di questa città, è spesso sopita, in attesa di eventi che non si provocano, ma di cui si attende in silenzio il verificarsi. Napoli non è solo questo, non è fatta di gente “alla finestra”, è la nostra dimora e come tale va curata, difesa, abbellita ed è proprio questo è ciò che Napoli Europea si propone di fare. Lo scopo di Napoli Europea, grazie alla capacità aggregativa dell’Associazione Romaneapolis, è l’aggregazione delle forze sane di tutta la Campania – continua – e la capacità di unire in dialogo le due città millenarie della nazione, Roma e Napoli , unendo il meglio dell’imprenditoria, delle professioni, della cultura, della ricerca, e di tutto ciò che questa città ha dato e darà all’Italia e all’Europa, nel silenzio, nel sacrificio e in difficoltà di proporzioni non commisurabili, perché percorse in un territorio difficile. Questa, dunque, vuole essere Napoli Europea, un salotto di confronto dai cui incontri deve evidenziarsi la nostra capacità di non essere secondi a nessuno, ma anzi, possibilmente essere i primi.
I programmi – sostiene il Presidente dell’Associazione – sono sicuramente ambiziosi, ma del tutto razionali e proporzionati alla crescita di questo sodalizio; ho già intorno a me tante importanti realtà, professionisti, imprenditori che hanno già dato lustro e contributo, arginando con il proprio lavoro il male oscuro di questa città, ma confido che dopo il 16 novembre, si abbia un numero di adesioni traducendosi in contributi tali da eguagliare al più presto il successo della nostra gemella Roma Europea; per quanto riguarda quest’ultima, già profittiamo della presenza nel nostro direttivo di alcuni dei loro più prestigiosi dirigenti.
Napoli è unanimemente riconosciuta come una delle più belle città al mondo – conclude Lauro – vive un momento brutto, ma non a caso abbiamo deciso di cavalcare la tigre; la nostra è anche una sfida, rilanciare questa città è dovere morale e civile; ci confronteremo con la politica, saremo consiglieri, critici, propositori, alleati, ma anche, se necessario, leali nemici. Il grande Troisi ricominciava da TRE noi da SETTE. E il turismo è il futuro, è l’industria vincente, un domani che è un presente perché è stato una parte importantissima del nostro grande passato. Sono sicuro, sono anche un addetto ai lavori, che il grande riscatto passa inevitabilmente per il turismo; sicuramente uno degli obbiettivi prioritari di Napoli Europea”.

www.napolieuropea.com

www.romaneapolis.it

www.neapolis.it

Potrebbe interessarti

Cristo velato Giovanni Righi e1651665257161

La riproduzione del Cristo velato di Giovanni Righi a giugno in esposizione a Napoli

PROCIDA – Come annuncia in un post lo stesso artista Giovanni Righi: “Dopo Santa Margherita …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *