Home > Pro Loco Procida lancia l'iniziativa: "Customer Satisfaction”

Pro Loco Procida lancia l'iniziativa: "Customer Satisfaction”

COMUNICATO STAMPA

E’ partito in questi giorni la nuova iniziativa della Pro Loco Procida denominata “Customer Satisfaction” mirata a capire il grado di soddisfacimento dei turisti che soggiornano sull’isola nei mesi di agosto e di settembre rispetto ai servizi che gli vengono offerti. L’iniziativa curata dal D.G. Mimmo Ambrosino e dalla stagista dell’Istituto Orientale Imma Conte si avvale della collaborazione delle ragazze e dei ragazzi del servizio civile pro loco di Procida. A fine settembre si analizzeranno i risultati e si cercherà di capire e porre rimedio alle più gravi lacune ed inefficienze segnalate dai nostri ospiti per cominciare ad intraprendere una coscienza di riqualificazione complessiva a cominciare dalla ricerca di percorsi formativi specifici, più adeguati alla realtà turistica e capaci di preparare veri e propri professionisti del turismo. Le eccellenze del territorio – ha precisato Peppe Giaquinto, presidente della Pro Loco di Procida,  devono essere individuate e valorizzate attraverso un processo di crescita turistica comune integrate e messe in rete fra di loro al fine di creare un vero e proprio Marchio d’Area Turistico dell’isola di Procida. La forza del turismo in una località dipende direttamente dalla capacità dei suoi operatori pubblici e privati di curare insieme e uniti l’immagine e di preservare e promuovere le sue tipicità naturali, culturali e sociali. E’ proprio la continua crescita di domanda turistica che suggerisce l’opportunità anche a località come Procida di proporre un prodotto e un servizio turistico capace di soddisfare precisi standard di qualità, di autenticità e originalità. Il turista non valuta più solamente il singolo servizio in modo separato e disgiunto, ma come il prodotto complessivo di tutta una serie di servizi che egli riceve, come “un’unica formula di ospitalità”, che crea così l’immagine vincente di una località. La qualità di un servizio pertanto non è più riconducibile alle capacità di un singolo operatore, che pure si possono apprezzare sul nostro territorio,  ma è strettamente legata alla qualità dell’ambiente in cui tale servizio viene fruito ed è fortemente condizionata dalla rete dei servizi che il territorio nel suo complesso mette a disposizione del turista, e Procida  risulta ancora povera di iniziative in questa direzione.

Il turista non viaggia più scegliendo la destinazione che più gli piace, ma sceglie soprattutto in base ai suoi bisogni e ai suoi desideri: fa un turismo di motivazione – sottolinea Mimmo Ambrosino, Direttore Generale della Pro Loco – e chi si occupa di turismo, deve far in modo che l’offerta turistica sia talmente variegata da realizzare i sogni personali di ogni turista (mercato one to one), mettendo in secondo piano il turismo segmentato, che prende in considerazione i gusti di vari gruppi di persone.

La nostra vocazione per i prossimi anni sarà quella – prosegue Mimmo Ambrosino – di creare un Marchio d’Area turistico in grado di far crescere economicamente, culturalmente e soprattutto professionalmente il territorio così ricco di risorse e potenzialità turistiche ma altrettanto poco valorizzate e lasciate troppo spesso in balia dell’improvvisazione e del fai da te unitamente a scelte amministrative che continuano a rivelarsi poco coraggiose.

COMUNICATO STAMPA

Potrebbe interessarti

Menico Scala: «La comunicazione istituzionale deve essere bipartisan»

PROCIDA – Nei giorni scorsi il Consigliere Comunale, nonché capogruppo di “Per Procida, Menico Scala, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *