Home > Procida Blog > Procida, la Guardia Costeria sequestra 500 chili di pesce

Procida, la Guardia Costeria sequestra 500 chili di pesce

Come leggiamo dalle agenzie di stampa e dal blog locale TgProcida, da tempo la Guardia Costiera di Procida al comando del T.V. Gianluca OLIVETI ha avviato un attento monitoraggio relativo allo sbarco di pescato sottomisura a Procida, tanto è vero che già nella giornata del 06 agosto scorso, i militari hanno effettuato un controllo a tappeto che ha interessato tutti i punti di sbarco dell’isola, ed anche il successivo 09 agosto la M/V CP 575 ha effettuato il sequestro a bordo di un peschereccio, di una rete caratterizzata da maglie non regolamentari, e che ha visto anche l’elevazione di una sanzione di Euro 2.000.

Ma l’operazione su vasta scala attuata dal locale Circomare, nella giornata del 13 agosto, ha dell’impressionante, avendo portato al sequestro di pesce sottomisura per centinaia di chilogrammi, evento che, per dimensioni, non ha precedenti a Procida, anche se, va detto, gran parte del prodotto è stato sequestrato a bordo dei motopesca ed era, con tutta probabilità, destinato non a Procida ma presso altri mercati ittici del Golfo.

L’operazione disposta dal Comandante del Circomare, T.V. Gianluca OLIVETI, in stretto contatto e coordinamento con la Capitaneria di Porto di Napoli, è stata eseguita per mezzo di n. 1 mezzo nautico e n. 2 squadre, tutte di Circomare Procida, guidate dal 1^ M.llo Giuseppe RIVIELLO e dal C° 1^Cl. Angelo MISSO, e, a testimonianza dello sforzo profuso, i risultati, come anticipato sopra, sono stati a dir poco rilevanti, visto che si è proceduto al sequestro di circa 500 Kg. di pescato sottomisura, all’elevazione di n. 2 sanzioni ed all’elevazione di n. 2 notizie di reato.

Il pescato era di vario tipo ma in prevalenza si trattava di merluzzi, sarde e triglie.

Ulteriori controlli sono stati poi effettuati, sempre presso Marina Grande, intorno alle ore 21:30 sulla base di una segnalazione, ed ancora alle ore 03:00 della notte su disposizione sempre del Comando Procidano; in questi ultimi casi però non è stata riscontrata alcuna attività.

Certo, non può non far riflettere il fatto che il Comando isolano abbia disposto una tale operazione a così breve distanza dai controlli effettuati appena pochi giorni addietro, ma forse il tutto va letto e messo in relazione con le dichiarazioni del Comandante OLIVETI, che ha chiaramente fatto intendere come la lotta contro il pescato sotto misura costituisca un’assoluta priorità per il Circomare e che sarà, pertanto, una costante che caratterizzerà tutta la stagione.

Potrebbe interessarti

Servizio estivo utenze non domestiche – Avviso

PROCIDA – (c.s.) Il Comune di Procida informa che calendario di conferimento rifiuti, per il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *