Home > Procida. Blocco delle corse Medmar da e per Pozzuoli

Procida. Blocco delle corse Medmar da e per Pozzuoli

Una lettera di Nicola Lamonica dell’Associazione AUTMARE inviata all’Avv. Renato Capalbo,Dirigente dell’AGC Trasporti della Regione Campania, al Prefetto di Napoli, al Questore di Napoli, alla Stampa e per conoscenza alla Procura della Repubblica.

A seguito dell’ intervento della Magistratura che ha visto il sequestro di scandalosi botteghini sul Porto di Pozzuoli per la bigliettazione da e per le isole, la Medmar invece di trovare una soluzione provvisoria al problema, così come ha fatto la Caremar, si permette il lusso di negare tutti i servizi di traghettaggio che offre, compresi quelli a pagamento regionale.

Trattasi di servizi OSP ( obbligo di servizio pubblico ) che sono riconosciuti essenziali per gli approvvigionamenti giornalieri, per la mobilità da lavoro, per l’economia delle isole flegree e che, pertanto, sono sostenuti da atti politico-amministrativi della Regione Campania. Su detti servizi resta una nostra riserva circa la permanenza monopolistica dell’attuale vettore Medmar che, se si eccettua la corsa notturna, non ha titoli per effettuarli, dal momento che nessuna gara ai sensi della LR 3/2002 è stata finora messa in campo per le assegnazione delle linee individuate.

Ma, al di là di chi gestisce dette linee, è da prendere atto che il blocco marittimo di Pozzuoli è interruzione di Pubblico Servizio oltre che una risposta sbagliata e spropositata all’evento sequestro di cui sopra. Altre soluzioni temporanee(bigliettazione a bordo, coinvolgimento delle altre biglietterie della stessa società, affitto di locale nei pressi del Porto di Pozzuoli, autorizzazione temporanea all’Autorità Regionale per una tenda o altro di provvisorio sulla banchina di Pozzuoli,…) potevano e dovevano essere messe in campo, così come ha fatto la società Caremar.

Se si pensa, poi, che una vecchia ma di tutto rispetto stazione marittima – più volte soggetta ad “ attenzioni” camorristiche nel passato – è stata demolita senza che nessuna alternativa venisse praticata da chi ha il dovere di provvedere per la sua sostituzione e che la situazione botteghini, precaria fin dalle origini, ha retto senza problemi per anni (se ci eccettua il disagio per chi vi lavorava e per l’utenza), c’è da pensare che qualcosa potrebbe esserci che non va nell’area; ma questo è compito della Magistratura!

A noi Autmare spetta chiedere un impegno urgente tampone da parte delle istituzioni in indirizzo anche per evitare, nelle prossime ore, problemi di ordine pubblico dal momento che una buona fetta del traffico commerciale da e per le isole passa per Pozzuoli e che il monopolio sopra citato rende la situazione già abbastanza calda nella “ normalità”.

Nicola Lamonica

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *