Home > Procida. Condono edilizio e pianificazione del territorio

Procida. Condono edilizio e pianificazione del territorio

Il Comune di Procida risponde all’appello di Domenico Savio del Partito Comunista Italiano Marxista Leninista e, con delibera di Giunta Municipale n° 24 del 23 febbraio 2009, l’Amministrazione comunale di Procida, su proposta dell’Assessore all’Edilizia, ins. Rachele Aiello, fa esplicita richiesta agli organismi parlamentari e alle forze politiche, di modifica, in sede di interpretazione autentica, dell’art. 32, commi 26 lett. a) e 27 lett. d) del D.L. 30 settembre 2003 n. 269, convertito nella legge 24 novembre 2003 n. 326, nonché dell’art. 32 della legge 28 febbraio 1985 n. 47, come novellato dell’art. 32, comma 43, del richiamato D.L. n. 269/03 e dell’art. 19 del Codice Penale.
Per dirla in breve si tratta di dare una interpretazione meno “pesante” per i cittadini circa il complesso universo di norme riguardanti le sanzioni da applicare ad opere edilizie realizzate in difformità o assenza di apposito permesso a costruire (con particolare riferimento alle demolizioni) ed in cui da destra a sinistra, passando per il centro, si ha una visione piuttosto preoccupata.
L’ordine del giorno relativo, infatti, è stata portato all’attenzione dei consiglieri nell’ultima seduta del Consiglio Comunale che l’ha licenziato approvandolo a voto unanime.
Ovviamente le problematiche relative alla gestione del territorio dell’isola di Procida non finiscono, o iniziano, con il condono edilizio ma sono più ampie e rappresentano una vera e propria “sfida” che il Partito Democratico ha raccolto organizzando un incontro pubblico per il giorno 7 marzo alle ore 17,30 presso i locali della scuola media “A. Capraro” a cui interverrà anche l’assessore provinciale all’urbanistica e pianificazione territoriale Francesco Domenico Moccia.

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *