Procida: E’ il tessuto commerciale della nostra isola che mantiene acceso il futuro

di Giuseppe Giaquinto
Permettetemi oggi di pensare al tessuto commerciale della nostra isola che mantiene acceso il futuro. In tutti ci sta il desiderio di poter dare il proprio contributo alla crescita economica e turistica del nostro territorio.
Intanto, in attesa che arrivino tanti ospiti per il 2023, auspichiamo che i procidani diano fiducia e sostegno ai nostri commercianti ed imprenditori turistici.
La colazione fatela con la lingua di Procida nei nostri bar; per i trattamenti estetici scegliete i nostri barbieri, parrucchieri ed estetisti con partite IVA e con attività in locali sicuri; acquistate prodotti presso le nostre boutique, presso le tante botteghe artigianali che sono nate e che ostentano la preziosa creatività della nostra isola, presso le pescherie con il pesce fresco tutti i giorni e presso tutti i nostri negozi di vario genere disseminati sull’ isola.
Andiamo, quando abbiamo possibilità, a mangiare presso un nostro ristorante, una nostra pizzeria, una nostra paninoteca.
E non dimentichiamoci di andare al cinema, che con coraggio regge alla crisi generale.
Se avete qualche amico lontano invitatelo a scoprire le bellezze ed il fascino di Procida facendolo alloggiare in una delle nostre tante strutture ricettive che sono nate sull’isola e fategli portare via un qualsiasi “nostro” prodotto, anche un libro di cultura locale, se vi va.
Il nostro tessuto commerciale ed imprenditoriale non ha bisogno di assistenzialismo e non solo dei turisti, ma prima della fiducia dei propri concittadini.

Potrebbe interessarti

blank

Procida: Il Comune proroga al 31 dicembre 2024 le concessioni demaniali

PROCIDA – Anche per il 2024 non sono previsti i bandi e saranno salvaguardate le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *