Procida: Festività pasquali nel segno della tradizione. Controlli della Guardia Costiera

PROCIDA – Festività pasquali all’insegna della tradizione e caratterizzate da ampie fasce orarie con stop della circolazione veicolare quelle vissute sull’isola di Graziella, unica nota stonata le condizioni meteo-marine più vicine a quelle invernali che primaverili, con improvvisi e copiosi temporali, vento e temperature ben al di sotto della media del periodo che hanno concesso una tregua significativa solo nella giornata di Venerdì Santo. Quasi inevitabile, quindi, che il flusso turistico, da sottolineare in aumento nei primi tre mesi del 2023 rispetto al 2022, ne risentisse, così come si evince dai dati forniti dall’Ufficio Circondariale Marittimo: “Giovedì 06 Aprile – 3274; Venerdì 07 Aprile– 3251; Sabato 08 Aprile – 1394; Domenica 09 Aprile – 1298; Lunedì 10 Aprile – 2936 per un totale di 12.153 sbarchi (nel 2022, anno di “Procida Capitale Italiana della cultura”, nello stesso periodo di festività pasquali, erano stati 17.326)”.

Sul fronte della sicurezza in mare, la giornata di Pasquetta, poi, ha visto impiegata la motovedetta CP2082 dell’Ufficio Circondarle Marittimo – Guardia Costiera di Procida, guidato dal T.V. (CP) Stefano Cocciolo, che durante la consueta attività di controllo a tutela della sicura fruizione delle acque ha rilevato e sanzionato quanti, noncuranti dei divieti posti dalla vigente normativa in materia ambientale, hanno deciso di dare ancora all’interno dello specchio acqueo dell’Area Marina Protetta Regno di Nettuno. Cinque i diportisti sanzionati per complessivi 1.500 euro.

Potrebbe interessarti

quercia colpita

Infestazione del Cerambice della quercia a Procida

Dopo il punteruolo rosso che ha fatto strage di palme, un altro insetto minaccia la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *