Home > ultima ora > Procida: Il sindaco Capezzuto ha appena comunicato che sara’ immediatamente riallacciata l’acqua alla piccola casetta di Elisabeth

Procida: Il sindaco Capezzuto ha appena comunicato che sara’ immediatamente riallacciata l’acqua alla piccola casetta di Elisabeth

La casetta della signora ElisabethDal profilo FaceBook di Gennaro Savio. Il sindaco di Procida Capezzuto mi ha appena comunicato che sarà immediatamente riallacciata l’acqua alla piccola casetta di Elisabeth. La lotta paga sempre e ieri sera su questo tema l’attacco di Domenico Savio era stato durissimo!!!
Ho appena ricevuto una telefonata dal Sindaco di Procida Vincenzo Capezzuto il quale mi ha detto che l’acqua ad Elisabeth era stata staccata per un frainteso che c’è stato tra una sua diversa disposizione e i responsabili della gestione dell’acquedotto a Procida e che l’acqua sarà riallacciata nelle prossime ore. La notizia mi ha riempito di gioia e dimostra che la lotta paga sempre e che l’assemblea di ieri sera non è passata inosservata. L’attacco di Domenico Savio, che aveva definito un crimine il distaccamento dell’acqua, è stato veemente nel corso del suo intervento. Intanto in Campania non si era mai verificato prima che presso un’abitazione da abbattere venisse ripristinata un’utenza staccata. E ora mercoledì mattina a partire alle ore 9.00 tutti a Procida per manifestare solidarietà ad Elisabeth.

Potrebbe interessarti

“Stelle su Procida”: Del Prete, Gragnaniello e Sannino in concerto in piazza Marina Grande

PROCIDA – Questa sera, nella suggestiva e spettacolare cornice di piazza Marina Grande, serata finale …

2 commenti

  1. Credo sia con immenso piacere che i cittadini Procidani rivolgano al Sindaco Vincenzo Capezzuto un caloroso ringraziamento a nome della Signora Elisabeth

  2. Altri che ringraziamento. Il Sindaco come al solito fa retromarcia dopo che sono scoppiate le polemiche. Lui ha staccato l’acqua e ora se la prende con Gerardo presidente della Sap. Che vergogna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *