Home > politica > Procida: Indetto bando per la concessione di contributi integrativi ai canoni di locazione

Procida: Indetto bando per la concessione di contributi integrativi ai canoni di locazione

senza soldi IUC 2014Aiuti in vista per le famiglie a basso reddito. Parte il bando di concorso per la concessione dei contributi integrativi ai canoni di locazione per l’anno 2012 in favore dei cittadini residenti che siano titolari di contratti ad uso abitativo, regolarmente registrati, di immobili ubicati sul territorio comunale e che non siano di edilizia residenziale pubblica. Per beneficiarne devono ricorrere le seguenti condizioni: avere, unitamente al proprio nucleo familiare, i requisiti previsti dall’art. 2, lettere a, b, c, d, e ed f, della legge Regione Campania 2 luglio 1997, n. 18, per l’accesso all’edilizia residenziale pubblica; essere titolare per il 2014 di un contratto di locazione per uso abitativo, regolarmente registrato, relativo ad un immobile non di edilizia residenziale pubblica; (attestazione ISEE prodotta sui redditi conseguiti nel 2013) dalla quale risultino valore ISEE, valore ISE e incidenza del canone annuo, al netto degli oneri accessori, sul valore ISE, calcolati ai sensi del D. Lgs. n. 109/98 e successive modificazioni ed integrazioni. La domanda di partecipazione, deve essere presentata, utilizzando esclusivamente l’apposito modello predisposto dall’Ufficio Servizi Sociali, e spedita, a mezzo raccomandata AR, o consegnate all’Ufficio Protocollo, non oltre venerdì 28 novembre 2014, al seguente indirizzo: COMUNE DI PROCIDA – Ufficio Servizi Sociali-Via Libertà 12/bis – 80079 Procida (NA). Alla domanda di partecipazione dovrà essere allegata, a pena di esclusione, la seguente documentazione riferita all’anno 2014: Copia fronte retro di un valido documento di riconoscimento del richiedente; Dichiarazione sostitutiva unica, resa e sottoscritta dal concorrente, ai sensi del decreto legislativo 31 marzo 1998, n.109 e successive modifiche ed integrazioni, per la verifica della situazione economica e patrimoniale del nucleo familiare; contratto di locazione regolarmente registrato; attestazione ISEE (prodotta sui redditi conseguiti nell’anno 2013); ricevuta di versamento della tassa di registrazione mod F23; nel caso in cui i richiedenti non siano in possesso dell’attestato ISEE, possono presentare apposita dichiarazione sostitutiva unica, per la verifica della situazione economica e patrimoniale del nucleo familiare; copia (eventuale) del provvedimento di sfratto rilascio e dichiarazione, ai sensi del D.P.R. 445/2000, che a seguito dello sfratto è stato stipulato un nuovo contratto di locazione ad uso abitativo, con le modalità stabilite dalla legge 431/98. I concorrenti, che hanno un valore ISE pari a zero, devono presentare certificazione a firma del responsabile dei Servizi sociali comunali, che attesta che il soggetto richiedente usufruisce di Assistenza da parte dei servizi sociali del Comune oppure rendere apposita autocertificazione indicante le fonti di sostentamento del nucleo familiare. L’Amministrazione provvederà ad effettuare controlli sulle dichiarazioni rese dai concorrenti, a partire da coloro che hanno dichiarato assenza di redditi, per il tramite della Guardia di Finanza, competente per territorio e tramite l’Agenzia delle Entrate.

Potrebbe interessarti

La Riserva Naturale Statale Isola di Vivara cerca esperto in materia contabile

PROCIDA – La RISERVA NATURALE STATALE “Isola di Vivara” cerca un esperto per Servizi in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *