Procida. La Vergogna del Cimitero Comunale.

di Francesco Marino – In questa prima decade di settembre è ospite di Procida il mio carissimo amico di studi dott. Alberto Ruggi. Come ogni anno, e come fanno quasi tutti i nostri concittadini che vivono fuori dall’isola, è andato al nostro Cimitero ed è rimasto inorridito ed indignato per le condizioni in cui versa.

Colpito dalla sua indignazione mi sono recato in questo luogo e devo ammettere che non aveva affatto torto. Le erbacce oramai sono ovunque e la sporcizia regna sovrana, ho visto tombe aperte con ossa buttate alla rinfusa in casse putride alla portata di tutti. Come è possibile, mi sono detto, che il Comune tolleri uno scempio simile?

Ricordo che il nostro cimitero era, una volta, un gioiellino ammirato da tutti, custode severo della memoria dell’isola, era l’epoca dell’assessore Mazzella, egli era il delegato al Cimitero.
Fra poche ore inizia (forse quando andrà in stampa questo articolo già sarà iniziata) la Sagra del mare, Procida ricorderà i suoi caduti in mare, Autorità  e gonfaloni ribadiranno l’orgoglio ed il ricordo di Procida per i suoi caduti. A qualche kilometro in linea d’aria, ossa ammucchiate alla rinfusa subiranno l’oltraggio dell’indifferenza.

Anni fa ci fu un nostro difensore civico in embrione, si chiamava Bertuzzo, che convocava sindaci e ministri chiedendo loro spiegazioni su tematiche varie. Dal quel momento prese piede in Italia la figura del difensore civico che la politica, naturalmente, snaturò riconducendola, poi, quasi sempre, a politici (ex), così come poi è accaduto anche sulla nostra isola. Ora, visto, l’inutilità della carica, tale figura è stata anche abolita dalla legge, salvo alcune eccezioni.
Pertanto il sottoscritto, semplice cittadino dell’isola di Procida, richiamandomi agli ideali di Bertuzzo, CONVOCO IL SINDACO ed il DELEGATO al Cimitero, onde constatare de visu quanto da me affermato .

Se essi si sottrarranno a questo compito scriverò al Decano dell’isola di Procida affinché, all’unisono, tutti i parroci, dopo aver constatato che quanto da me affermato corrisponde al vero, espongano ai loro fedeli la situazione scandalosa  in cui versa il Cimitero comunale.

Rimanendo in attesa della risposta del Sindaco e pronto ad andare con lui al Cimitero, porgo distinti saluti

Francesco Marino

Potrebbe interessarti

Federconsumatori Campania ha incontrato il Sindaco di Procida relativamente ai rimborsi dell’IVA applicata su TARSU – TIA

Martedì 24 aprile il Sindaco di Procida, Vincenzo Capezzuto ha incontrato il Presidente regionale di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *