Home > Procida. Le bollette della SAP già fanno discutere.

Procida. Le bollette della SAP già fanno discutere.

Di seguito riportiamo le considerazioni del prof. Gianni Romeo, dell’Osservatorio Civico, sulle bollette emesse dalla nuova società che svolge il servizio idrico per l’isola di Procida.
“Vi preannuncio che tra domani e dopodomani Osservatorio civico e sezione di Procida del PD diffonderanno un volantino in cui chiedono al sindaco chiarimenti urgenti sulle bollette della nuova società idrica SAP in corso di distribuzione, con scadenza 31.12.2008. Si tratta di bollette gonfiate, per due ragioni. Una è la trimestralizzazione delle eccedenze, vietata dal regolamento comunale. Non si possono chiedere soldi per eccedenze per un solo trimestre (in questo caso il secondo del 2008), perché potrebbero essere riassorbite attraverso i minori consumi dei mesi freddi. La seconda voce improponibile è il contributo per un servizio, quello di depurazione, che in questo momento, e da tempo, non è in funzione, e perciò, per la recente sentenza della Corte Costituzionale, non solo non può essere addebitato, ma dovrebbe essere restituito per tutto il periodo di inattività del servizio per cui è stata versato (la retroattività è decennale).
Sappiamo bene che molte persone preferiscono pagare per quieto vivere (è successo già così per la cosiddetta ‘quota fissa’ inventata nel 2001 dall’EVI e regolarmente pagata dalla stragrande maggioranza degli utenti, nonostante che nel 2002, con 13 mesi di ritardo rispetto all’imbroglio, la Giunta avesse ammesso che non si era tenuti a pagarla), ma secondo noi sarebbe opportuno – per una questione etico/politica, oltre che di interesse personale – aspettare i chiarimenti del sindaco prima di pagare.
Valuteremo tra quattro-giorni cosa fare, in relazione alle risposte di Lubrano.”

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *