Home > Procida. Nella serata dell’Epifania rogo distrugge parte della Chiesa di San Giuseppe a Marina Chiaiolella.

Procida. Nella serata dell’Epifania rogo distrugge parte della Chiesa di San Giuseppe a Marina Chiaiolella.

Nel giorno dell’Epifania, alle ore 17:15 circa, si è sviluppato un incendio nei locali adiacenti alla Chiesa di San Giuseppe a Marina Chiaiolella che, solo per una fortunata fatalità, considerato anche il giorno festivo e l’ora, e per il pronto intervento della macchina dei soccorsi, non si è trasformato in una vera e propria tragedia.
Appena scattato l’allarme sono accorsi sul posto, oltre al sindaco Gerardo Lubrano che ha seguito personalmente le prime operazioni, gli uomini della locale stazione dei Carabinieri, gli agenti della Polizia Municipale e i volontari della Protezione Civile che, dopo aver circoscritto la zona ed allontanato dalle abitazioni circostanti i residenti, hanno provveduto a spegnere l’incendio dal quale scaturiva una nuvola di fumo denso.
Completamente distrutta la sacrestia con tutto il suo contenuto a cui vanno sommati, così come rilevato da un primo sopralluogo del dirigente dell’Ufficio Tecnico comunale, Arch. Salvatore Ruocco, possibili danni alla struttura verticale ed orizzontale dello stesso corpo di fabbrica cosa per la quale sarà predisposta una prova di carico ed ulteriori verifiche per la giornata di sabato prossimo. Sempre dall’accertamento eseguito sembra comunque scongiurato l’interessamento degli immobili circostanti per i quali, al momento, non si prevede alcuna ordinanza di interdizione o sgombro.
Bocche cucite e massimo riserbo per quanto riguarda le possibili cause che hanno dato origine al rogo per il quale restano aperte tutte le ipotesi e che, nel complesso, da una prima sommaria stima, ha determinato un danno non inferiore ai 100.000 euro.

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *